Formula E | Disastro Nissan all’ePrix di Parigi

La gara nella città parigina è stata una delle più caotiche dell’intera storia della Formula E. Tra i numerosi colpi di scena della corsa, alcuni tra i più clamorosi sono avvenuti ai danni del team Nissan.

Nissan ePrix Parigi Poteva essere una grande occasione per fare punti pesanti e ottenere la vittoria. Invece la gara andata in scena a Parigi si è trasformata in un calvario per il team Nissan. Le vetture in mano a Oliver Rowland e Sébastien Buemi partivano infatti dalla prima fila, ma in seguito l’intero arco della corsa si è rivelato un vero e proprio disastro.

Nissan ePrix Parigi – Gli incidenti di Oliver Rowland

Il pilota britannico è stato forse il più sfortunato. Prima con l’errore in frenata dopo due minuti dall’inizio della gara, perdendo così diverse posizioni, e poi con l’incidente in seguito al contatto con Alexander Sims, costretto al ritiro. Questa serie di eventi ha dunque buttato al vento l’opportunità di centrare la prima vittoria in Formula E dell’inglese. Tuttavia il driver Nissan si ritiene soddisfatto della sua condotta di gara, spiegando che il lungo nei primi istanti della corsa è forse dovuto ad un malfunzionamento della vettura.

Nissan ePrix Parigi
Oliver Rowland. Vittoria sfumata per lui a Parigi. Photo Credit: p300.it

“C’è una piccola possibilità che quando si ha una regen completa, i freni non funzionino come dovrebbero. All’inizio il mio pensiero era che avessi commesso un errore, ma in seguito abbiamo fatto un ulteriore controllo (alla vettura, ndr). Penso di poter essere comunque felice di quello che sto facendo: ero veloce, forse il più veloce di tutti e questo è molto buono”.

Oliver Rowland

Nissan ePrix Parigi – Sébastien Buemi ed una gran sfortuna

Nissan ePrix Parigi
Sébastien Buemi. Anche per lo svizzero una gara davvero sfortunata. Photo Credit: motorbox.com

Una sorte analoga è successa a Sébastien Buemi. Per lo svizzero la gara si è conclusa con uno zero, seppur sia rimasto in corsa fino alla fine. È successo tutto in un attimo. L’ex pilota di F1, quando si trovava in testa, ha perso la traiettoria ideale andando lungo. Il successivo attacco di Frijns, che sarà poi il vincitore, ed il conseguente contatto, hanno portato alla foratura della posteriore destra. Il pit stop obbligato è stato quindi una mazzata finale alle speranze di una grande gara per il team Nissan.

L’attuale classifica piloti vede Rowland e Buemi fermi rispettivamente ad un misero 12esimo e 13esimo posto.

SEGUICI SU:

CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
PROFILO INSTAGRAMhttps://www.instagram.com/motors.mmi/
CANALE TELEGRAM: https://t.me/MMImotorsport
PAGINA TWITTER: https://twitter.com/MmiMotorsport
NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/


© RIPRODUZIONE RISERVATA