Formula E

Formula E, gara-2 E-Prix Diriyah: Edoardo Mortara vince con Venturi, sconfitto De Vries

Edoardo Mortara ha vinto la gara-2 dell’E-Prix di DIriyah. Lo svizzero di Venturi festeggia la vittoria in regime di Safety Car davanti all’olandese Robin Frinjs ed al teammate Lucas Di Grassi. Sconfitto l’olandese Nick De Vries (Mercedes), padrone a lungo della competizione.

Difficoltà nei primi passaggi da parte del portoghese Antonio Felix Da Costa (DS Techeetah). Il campione del mondo 2020 ha ceduto parecchie posizioni scivolando in classifica. Frinjs è stato il primo ad attivare l’Attack Mode per riportarsi su Mortara e De Vries che nel giro successivo hanno copiato la mossa del pilota dell’Envision Racing, il quale lo scorso anno ha vinto la 24h di Le Mans in LMP2 con il Team WRT.  A 30 minuti dalla conclusione si è esaurito il primo Attack Mode per i primi della classifica con De Vries sempre leader su Mortara e Frinjs. Quarta piazza per Di Grassi davanti a Lotterer.

Frinjs è stato ancora una volta il primo ad attivare l’Attack Mode, una situazione che ha premiato Di Grassi che aveva azionato la potenza extra nel giro precedente. Il sudamericano è passato sull’olandese e si è lanciato all’inseguimento del teammate e di De Vries. Mortara ha azionato a sua volta l’Attack Mode, una scelta non copiata dal leader della corsa che nei minuti seguenti verrà puntualmente passato da Di Grassi e dall’elvetico di Venturi. 

Quest’ultimo ha sfruttato i minuti extra di potenza per beffare l’ex pilota di Audi Sport che nei passaggi seguenti si è riportato sull’ex protagonista del DTM. De Vries ha preso solo nei passaggi seguenti l’Attack Mode perdendo anche il terzo posto su Frinjs che provava a restare in contatto con le due monoposto di Venturi. 

La serata di De Vries si è trasformata in un vero e proprio incubo. Il campione del mondo in carica è stato infatti passato dal francese Jean-Éric Vergne DS Techeetah. I due si sono toccati con la Mercedes che è scivolata in 10° posizione, perdendo ogni chance di puntare al successo

Back to top button