Formula E

Formula E Porsche, il Covid-19 blocca lo sviluppo

Formula E Porsche – Lotterer e Zurinded hanno affermato che lo stop dovuto al coronavirus impedirà a Porsche di accumulare esperienza e dovrà ripartire da zero la prossima stagione.

Formula E Porsche – Le parole di Pascal Zurinden e Andre Lotterer

Il coronavirus continua a mettere in ginocchio tutto il mondo, compreso quello della Porsche, impegnata quest’anno nel suo primo anno in Formula E. Pascal Zurinden, direttore di Porsche Motorsport, ha evidenziato che la posticipazione o la cancellazione delle gare di Formula E potranno avere ripercussioni sullo sviluppo della 99X Electric.

Formula E Porsche Zurlinden
Il direttore di Porsche Motorsport Pascal Zurlinden – Photo Credit: presskit.porsche.de

“Siamo debuttanti in questa stagione ed il nostro obiettivo è quello di imparare le caratteristiche di un campionato dove non puoi svolgere test. Non potendo correre durante questa stagione, saremo dei rookie anche il prossimo anno in molti circuiti. Questo andrà ad influenzare i nostri programmi. Stiamo spingendo molto nelle simulazioni per tornare al vertice”. – Pascal Zurinden

Anche il pilota di Porsche Andre Lotterer si è espresso sullo stop di due mesi della stagione 2019/2020 della Formula E provando a guardare i lati positivi e negativi di questa situazione. 

Formula E Porsche Lotterer
Il miglior piazzam di Lotterer alla guida della Porsche è stato il secondo posto ottenuto in Gara1 a Riyadh – Photo Credit: Angelo Lino Balzaretti, KLAMAT

“Il problema principale di questa situazione è dato dal fatto che non andremo ad accumulare esperienza su tracciati come quello di Roma, Parigi e Seoul che saranno presenti anche la prossima stagione. Saremo ancora dei rookie anche quando ci troveremo a correre nel nostro secondo anno di permanenza nella categoria. L’aspetto positivo è dato dal fatto che questa pausa ci ha concesso di concentrarci su alcuni aspetti che normalmente durante la stagione non hai modo di approfondire perché sei impegnato nel preparare le gare. Adesso possiamo concentrarci maggiormente sullo sviluppo”. – Andre Lotterer 

SEGUICI SU:

Back to top button