Motomondiale

Francesco Bagnaia e Jack Miller, questione pioggia: Ducati risponde bene?

La pioggia sulla Ducati e su Francesco Bagnaia e Jack Miller, i due piloti che salgono in sella (in questa stagione) sulle due moto ufficiali del team rosso. Le Libere del Gran Premio di Portogallo, ospitato a Portimao, non sono state eccellenti, ma i due centauri restano ottimisti in vista della giornata odierna.

Le parole di Francesco Bagnaia e Jack Miller di Ducati

Nonostante la caduta di ieri pomeriggio il bilancio è molto positivo. Rispetto all’Indonesia dove abbiamo corso con la pioggia, qui ho ritrovato le stesse sensazioni dello scorso anno: ho un buon feeling sull’anteriore che mi permette di spingere e guidare come voglio – ha detto Francesco Bagnaia . Nelle PL2 al secondo giro ero già riuscito a ripetere il tempo del mattino. Avevo una gomma media nuova anteriore che probabilmente aveva bisogno di ancora un giro per avere la temperatura ottimale. Ho forzato troppo e ho commesso un errore. In generale sono contento di come stiamo lavorando e penso di essere messo bene anche nell’eventualità di una qualifica bagnata“.

Era da molto tempo che non avevamo un’intera giornata di lavoro sul bagnato e sicuramente non è stata semplice. Dopo la prima uscita in mattinata abbiamo fatto una modifica sulla moto che non ci ha portato nella giusta direzione – ha detto Jack Miller . La sensazione è stata la stessa avuta a Mandalika dove, dopo essere riuscito a trovare subito velocità, ho sofferto poi per la mancanza di feeling al posteriore. Nelle PL2 siamo riusciti a compiere un passo avanti e nei minuti finali del turno le mie sensazioni sono migliorate molto. Ora dobbiamo solo continuare in questa direzione per ottenere un buon piazzamento in qualifica“.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – pagina Facebook Francesco Bagnaia)

Back to top button