Cinema

“Fuga per la vittoria”: stasera in Tv si scende in campo contro il regime nazista

Questa sera sul piccolo schermo si combatte per la vittoria fuori dal campo. “Fuga per la vittoria“, film del 1981 diretto da John Huston, coniuga brillantemente l’esperienza sportiva a quella esistenziale. In un contesto storico in cui si costruirono barriere, la libertà divenne l’unico valore da perseguire ed ottenere, sia come singolo, che come parte di una collettività. La narrazione si sviluppa durante la Seconda Guerra Mondiale. I nazisti rivendicano l’esclusività della razza ariana a discapito della diversità genetica. Il dramma, ispirato liberamente a fatti accaduti, vive di metafore: lo sport diventa il mezzo per combattere e ottenere la vittoria. Non si tratta di trionfare, di fare più goal, ma di riscattare la propria dignità di essere umano e rompere le catene della prigionia imposte dal Nazismo. A sostegno di questo messaggio un cast eccezionale, che vede il funambolo Pelé, Sylvester Stallone e Michael Caine.

Trama e cast di “Fuga per la vittoria”

Corre l’anno 1942 e l’Europa è nel bel mezzo della Seconda Guerra Mondiale. John Colby (Michael Caine) è un ex calciatore del West Ham costretto ad abbandonare la sua carriera sportiva per unirsi alle truppe inglesi. La sua abilità con la palla viene notata dal maggiore nazista Von Steiner (Max Von Sydow) nel campo di concentramento in cui il ragazzo è rinchiuso. Il generale ariano, memore della suo passato glorioso da calciatore, decide di organizzare una partita tra la nazionale tedesca e una squadra composta dai prigionieri capitanati da Colby. La partita non è altro che un evento utile alla propaganda nazista per mostrare la superiorità della razza tedesca.

L’incontro si disputa allo stadio Colombes di Parigi e il risultato è già deciso prima che l’arbitro fischi l’inizio. Nella squadra di Colby ci sono l’inglese Brady, lo scozzese Hayes, Luis Fernandez (Pelé) e il canadese Robert Hatch (Sylvester Stallone). Una squadra coesa che ha escogitato un piano: fuggire dallo stadio a fine primo tempo e conquistarsi finalmente la libertà. Il fatidico giorno arriva e la squadra degli alleati è sostenuta da un grosso pubblico formato dai civili francesi. Resta da compiere l’ultimo passo per essere finalmente liberi, ma forse non è la cosa giusta da fare.

Cast di “Fuga per la vittoria” – Photo Credits: Malati di Cinema

Dove vedere il film con Sylvester Stallone

Calcio e storia si incontrano per un match da non perdere. “Fuga per la vittoria” sarà trasmesso in prima serata su Iris (canale 22 del digitale terrestre) a partire dalle 21.00.

iris 21

Marta Millauro

Seguici su

Facebook

Metropolitan Magazine

Instagram

Twitter

Back to top button