Calcio

Gaich e Lacroix: l’Atalanta vara la linea green

L’Atalanta, così come tutte le altre squadre, sta preparando la ripresa del campionato di Serie A. Ieri gli uomini di Gian Piero Gasperini hanno svolto una doppia seduta in vista del recupero della 25ª giornata, in programma domenica 21 giugno alle 19.30 contro il Sassuolo al Gewiss Stadium. Nel frattempo però la società, con il responsabile dell’area tecnica Giovanni Sartori in testa, guarda sempre al futuro e sta intavolando le prime trattative di calciomercato. Uno degli obiettivi primari sarà quello di inserire giovani interessanti che, all’occorrenza, possano sostituire i vari Gomez e Ilicic, non più giovanissimi, così come Palomino e Toloi in difesa. L’Atalanta si sta muovendo in questa direzione, sondando le piste che portano ad Adolfo Gaich per l’attacco e a Maxence Lacroix per il reparto arretrato.

Atalanta
Esultanza dell’Atalanta in Champions League – Photo credits: ANSA/PAOLO MAGNI

Gaich, il nuovo “Tanque” che piace all’Atalanta

Per il reparto offensivo, l’Atalanta sta cercando un attaccante giovane da affiancare all’inamovibile (e forse incedibile) Duvan Zapata e a Luis Muriel che, quando chiamato in causa, ha risposto presente. Dopo l’ipotesi Pedro De La Vega, nelle ultime ore è circolato il nome di un attaccante argentino, classe 1999 che milita nel San Lorenzo: si tratta di Adolfo Gaich. Secondo quanto riporta l’Eco di Bergamo si tratterebbe di un profilo che interessa all’Atalanta.

Gaich in patria è soprannominato El Tanque, proprio come German Denis, attaccante attualmente alla Reggina, ma che a Bergamo, a suon di gol e grandi giocate, si è fatto amare. In questa stagione Gaich, in dodici partite (molte delle quali partendo dalla panchina) ha realizzato cinque reti. Il prezzo si aggira sui 15 mln di euro: per portarlo alla corte di Gasperini, l’Atalanta dovrà affrontare una concorrenza che al momento prevederebbe Leeds United e West Bromwich.

Lacroix, un’idea mai tramontata

Per la difesa, invece, sempre stando alle indiscrezioni dell’Eco di Bergamo, il club nerazzurro starebbe seguendo Maxence Lacroix. Difensore centrale, classe 2000, è in forza al Sochaux, squadra di Ligue 2, la seconda divisione francese. L’interesse dell’Atalanta nei confronti del giovane difensore francese è noto già dal mese di Gennaio. Lacroix potrebbe rappresentare una valida alternativa per il ruolo di difensore centrale, alternandosi con i vari Toloi, Palomino e Djimsiti, in attesa di conoscere il futuro di Caldara. Il costo del classe 2000 si aggira intorno ai 4 mln di euro, e il giocatore piace anche a Roma, Lione e Saint-Etienne.

Sebastiano Esposito, una pista difficile ma da non scartare

Per il reparto offensivo, inoltre, si è fatto anche il nome di uno dei giovani più interessanti e promettenti del calcio italiano. Secondo quanto riporta Sky Sport, la società bergamasca sarebbe propensa a fare un tentativo per Sebastiano Esposito, attaccante classe 2002 di proprietà dell’Inter. Esposito, in questa stagione con il club meneghino, ha esordito sia in Serie A che in Champions League mettendo a segno una rete nelle cinque presenze totali. Il giovane nativo di Castellammare di Stabia sta trattando il rinnovo con l’Inter, ma la sua permanenza a Milano non è certa.

Per questo l’Atalanta vuole fare un tentativo: l’Inter, dal canto suo, non vorrebbe perdere il controllo del giocatore, per questo potrebbe proporre una formula comprendete il diritto di riacquisto. Esposito potrebbe entrare benissimo nelle rotazioni di Gasperini, che molto probabilmente, anche nella prossima stagione, dovrà gestire tutta la rosa su tre competizioni. Tuttavia, la pista appare non facile da percorrere: sul giocatore ci sono anche Parma e Hellas Verona, squadre che potrebbero garantire ad Esposito un maggiore minutaggio.

Seguici su Facebook!

Adv

Related Articles

Back to top button