Musica

Gianluca Grignani, una “storia tra le dita”

Gianluca Grignani nasce a Milano il 7 aprile 1972. E’ cantautore e chitarrista, e già all’età di diciassette anni si trasferisce in Brianza. Si sente ispirato da gruppi come i Beatles, i Police, ma anche cantautori come Lucio Battisti. Intanto si occupa di fare secondi lavori, come animatore o cameriere. Ha poi studiato presso il Centro Professione Musica, istituto diretto da Franco Mussida, poi conosce Vince Tempera e Massimo Luca, chitarrista e produttore, che lo propongono alle più importanti case discografiche.Ha venduto complessivamente circa 5 milioni di dischi certificati da FIMI, tra cui un disco di diamante (Destinazione Paradiso, uno degli album più venduti del 1995),quattro dischi di platino (La fabbrica di plasticaSdraiato su una nuvolaUguali e diversiIl re del niente), e due dischi d’oro (Campi di popcornRomantico Rock Show).

Gianluca Grignani e La fabbrica di plastica

La fabbrica di plastica è stato decretato il miglior brano rock italiano. Nella sua carriera ha ottenuto numerosi premi e riconoscimenti, tra cui, un Telegatto, la Grolla d’oro per il cinema a Saint Vincent per la colonna sonora del film Che ne sarà di noi, il Premio Mia Martini, e due volte il Premio Lunezia per il valore musical-letterario dei suoi album. E’ considerato uno dei principali esponenti dell’inquietudine giovanile degli anni novanta, guadagnandosi così l’appellativo di poeta maledetto.È soprannominato “The Joker” dai suoi fan, dal brano omonimo dell’album Campi di popcorn.

Gianluca Grignani, una "storia tra le dita"
Gianluca Grignani e la moglie Photo Credit@Viagginews.com

La vita privata e le dichiarazioni

Gianluca Grignani è sposato con Francesca Dall’Olio e la coppia ha 4 figli: Ginevra, Giselle, Giosuè Joshua e Giona. 

In un’intervista al Corriere ha dichiarato:

Oggi lavoro con le case discografiche meglio di prima: tutto quello che sto facendo, ci ho messo anni a comprenderlo, è il futuro. Lavorare con una major significa aiutarla a distribuire buona musica»

Back to top button