Calcio

Gianni Agnelli, biografia: oggi 100 anni dalla sua nascita

Oggi ricorre il centesimo anniversario della nascita di Gianni Agnelli, storico imprenditore e presidente della Juventus nel dopoguerra. La sua biografia è ricca di racconti interessanti, visto il peso anche mediatico che ha avuto l’Avvocato nel Novecento. È stato principale amministratore della FIAT, senatore a vita, sindaco, ufficiale del Regio esercito e, ovviamente, numero uno della società bianconera. Sotto la sua presidenza, e quella di Boniperti, si è formato il cosiddetto “stile Juventus” tanto decantato oggi e si sono susseguite diverse vittorie a livello nazionale, europeo e internazionale. Tanti anche i flirt di Agnelli durante la sua lunga vita, ma mai oggetto di grandi scandali. Ecco i punti focali della biografia di Gianni Agnelli.

L’amore per il bianconero e lo “stile Juventus”

Gianni Agnelli è stato presidente della Juventus dal 1947 al 1954, portando in bianconero campioni importanti come Boniperti, figura che poi sarà costantemente presente nella sua vita. Sotto la sua presidenza sono stati vinti due scudetti nel 1950 e nel 1952, con una rivoluzione societaria importante che ha cambiato la storia del club. Resta comunque anche negli anni successivi come figura di riferimento a livello dirigenziale, diventando poi presidente onorario e rimanendo figura di primo piano dei bianconeri. Rimangono nella memoria di tutti le sue storiche telefonate alle 6 del mattino al capitano della prima squadra e al presidente Boniperti, diventando ancora una volta decisivo nella striscia vincente della Juventus tra gli anni ottanta e novanta. Nel 1994 passa il testimone a suo fratello Umberto, padre dell’attuale presidente Andrea.

Gianni Agnelli, biografia: tra flirt e FIAT

Uno degli imprenditori più importanti del dopoguerra in Italia, Agnelli è stato presidente della FIAT dal 1966 al 1996, rilanciando l’azienda in campo internazionale. Ne amplia il campo di interesse, rendendo la società una holding impegnata anche in ambito editoriale e assicurativo. Il suo peso nell’industria italiana gli è valsa anche la nomina di senatore a vita nel 1991 da parte dell’allora Presidente della Repubblica Francesco Cossiga. Tanti anche i flirt che hanno coinvolto l’Avvocato durante la sua lunga vita, tra cui quello con l’attrice svedese Anita Ekberg, celebre per la pellicola di Fellini “La dolce vita”. Si ricordano anche le storie con Danila Di Lazzaro e addirittura Jacqueline Kennedy.

Francesco Ricapito

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Credits foto

Back to top button