MovieNerd

Goblin Slayer Recensione 1X04: I Forti

L’episodio trasmesso sabato di Goblin Slayer continua a narrare la missione del gruppo all’interno della tana dei Goblin!

Questo episodio, più che nell’avanzare di trama, ci mostra le abilità dei nuovi acquisti del gruppo.

Infatti abbiamo la possibilità di vedere le abilità con l’arco dell’elfa, le magie del nano e le abilità di invocazione dell’uomo lucertola.

Tutto molto bello, ma la trama?

Comunque sia, dopo aver fatto fuori i due goblin di guardia, il gruppo si appresta a entrare e, successivamente, trovano un’elfa prigioniera che era stata violentata e torturata.

Il gruppo la liberano e, evocando uno scheletro, si assicurano che venga portata al sicuro.

L’elfa del loro gruppo è molto risentita per ciò che è successo alla prigioniera, ma trova molto più irritante i modi bruschi e indelicati del Goblin Slayer che agisce più come una macchina che come un’essere umano

Scendendo nei piani inferiori arrivano davanti a un gruppo numeroso di goblin e, dopo averli addormentati con la magia, uccidono tutti i mostri.

Ma poi fa la sua comparsa colui che era a comando dei goblin, un Ogre, un essere mangia uomini che fa uso di magie demoniache e dall’elevata capacità di guarigione.

Ed è qui che abbiamo, se così si può dire, la prima Boss Fight dell’anime, dove i nostri, con non poche difficoltà, si destreggiano contro il nemico.

Alla fine lo scontro termina con l’uso, da parte del Goglin Slayer, di una magia di teletrasporto sigillata in una pergamena.

Terminata la missione il gruppo verrà poi scortato verso la città vicina dai compagni delll’elfa prigioniera.

L’episodio, tornando a parlare di ciò che abbiamo detto all’inizio, è un episodio che divide a metà il pubblico. seppur le scene di azione svolgono la loro funzione di intrattenimento, abbiamo una storia che non si sa dove voglia andare a parare.

Speriamo che dal prossimo episodio abbiamo un quadro più chiaro del tutto

Antonio Guercio

Back to top button