Sport

Goggia e Brignone, rivalità infinita a suon di titoli

Lo sci italiano al femminile negli ultimi anni si è diviso in due fazioni. Una è rappresentata da Sofia Goggia, l’altra da Federica Brignone. Questo dualismo sta dando lustro da anni al movimento anche perché le due sono tra le più vincenti della storia e ogni loro gara di sicuro non lascia mai deluso nessuno. La loro rivalità ha talvolta superato anche il lato sportivo, senza mai però inficiare il rispetto reciproco, per via della fortezza di carattere che le distingue e che ha portato spesso ad un confronto a tutto tondo tra le due. Vediamo dunque un breve ritratto delle sciatrici più interessanti del panorama italiano.

Goggia e Brignone migliori atlete FISI del 2022

Goggia e Brignone, rivalità infinita a suon di titoli
Sofia Goggia (Crediti foto: Stefan Brending | Wikipedia)

Ironia della sorte o meno, lo scorso è stato un anno davvero speciale sia per Sofia Goggia che per Federica Brignone. A testimonianza di ciò a fine anno è arrivato il riconoscimento della FISI (Federazione italiana sport invernali) che ha dato a entrambe, a pari merito, il premio di migliori sportive del 2022. Nessuna polemica o parola fuori posto solo una sana rivalità, visto che nello sport come in ogni campo non si può essere amici per forza. Queste erano state grossomodo le loro parole a smorzare ogni qualsivoglia tipo di polemica.

Quand’anche le polemiche ci sono state, come nel periodo pre-olimpico con l’infortunio che rischiò di estromettere l’atleta bergamasca dalla rassegna, poi è stata la pista a parlare. Proprio tra le discese innevate sono sempre volate via tutte le parole, lasciando spazio alla piena concentrazione per agguantare i giusti risultati. Missione compiuta, guardando i palmares delle due, che gara dopo gara si aggiornano in positivo.

Olimpiadi, mondiali e podi in carriera

Quando saremo costretti a tornare indietro nel tempo per ricordare le loro gare, di certo lo si farà sempre con piacere, perché raramente ci si è privati delle emozioni. D’altronde, si parla di due sciatrici che insieme hanno collezionato 5 medaglie olimpiche, 3 mondiali e 98 podi in coppa del Mondo. Di imprese veramente folli ne hanno fatte tante, anzi ad abituarci ad esse è stata proprio la Goggia come alle Olimpiadi o di recente dopo l’operazione alla mano. Così come la Brignone con le sue rimonte o gare tatticamente perfette ha tirato fuori il meglio in molte situazioni.

A guadagnarci sono alla fine, oltre a loro stesse, gli appassionati e il movimento stesso che può vantare due donne di punta capaci di lottare per gli obiettivi più alti. E tutto ciò, in vista di Milano-Cortina, non può che far ben sperare.

Maria Laura Scifo

Seguici su Metropolitan Magazine

Back to top button