Formula 1MotoriSport

GP di Singapore: le pagelline di Metropolitan Magazine

Un GP di Singapore noioso come non mai, o quasi. Al solito l’anatema per eccellenza delle Ferrari soprattutto per Sebastian Vettel. Ecco a voi i voti da 10 a 0 assegnati a piloti e non!

GP di Singapore, assegnazione voti

VOTO 10 A L. HAMILTON: Si conferma per l’ennesima volta un Lewis Hamilton strepitoso! Lucido, tranquillo senza nessuna sbavatura. Ma come fa?! Penso che Vettel voglia proprio saperlo, soprattutto ora che si ritrova sotto di 40 punti dall’inglese. Bravo ginetto, così si fa!

VOTO 9 A F. ALONSO:  Il leone di tanto in tanto torna a ruggire. Su un circuito che riduce ogni handicap tecnico o quasi, Nando riesce a sfruttare al meglio il potenziale della sua McLaren! Altro che vecchietto, altro che vettura obsoleta o “GP2 Engine”, Alonso sa il fatto suo, e vederlo su una vettura poco competitiva, fa male.

VOTO 8 A M. VERSTAPPEN: Il piccolo Max ha dato il massimo durante la notte di Singapore, aiutato anche dalla strana strategia adottata dalla Ferrari su Vettel. Dopo Monaco, appare un Verstappen cresciuto, che regala spettacolo senza danneggiare i suoi colleghi.

VOTO 7 A C. LECLERC: Qualche sbavatura per il monegasco, ma è ancora giovane giusto? Gliela si può perdonare, soprattutto se poi ci regala dei sorpassi da urlo contro il francesino Gasly.

VOTO 6 AI FINLANDESI: Un pò anonimi nel mucchio dei più famosi, forse è dato dal fatto che sono entrambi finlandesi, ma noi ricordiamo anche un altro finlandese, un tale di nome Hakkinen, che era tutto tranne che anonimo. 

VOTO 5 A D. RICCIARDO: Un italo-australiano che appare deluso e stanco in volto, reduce da una serie di GP poco fortunati per lui. Ormai è solo un gioco di resistenza verso la fine del campionato, lasciarsi la carriera RedBull alle spalle e pensare al futuro più radioso, si spera.

VOTO 4 A S. VETTEL: Che dire, per tutto il weekend non ha convinto. Sbavature, errori ed ancora altre sbavature non ammesse da uno del suo calibro. Abbiamo capito che a differenza del rivale non riesce a mantenere la mente lucida, soprattutto ora che a – 40 il titolo mondiale sembra ancora più difficile da ottenere. Ma non è ancora finita.

VOTO 3 A S. PEREZ: Più che in Force India, io lo metterei in Toro Rosso o in RedBull, perchè quando guida sembra un torello impazzito. La pista è stretta e le vetture sono larghe, lo capisco, ma colpire il compagno di squadra prima, e Sirotkin dopo. Ma se cacciassimo lui anziché il piccolo Ocon? Apriamo una petizione, và!

VOTO 2 AGLI STRATEGHI FERRARI: Penso che Napoleone abbia perso la campagna in Russia ed a Waterloo proprio perchè si ritrovava qualche vostro antenato come stratega, il ché spiegherebbe molte cose. Ennesima gara buttata nella pattumiera per una strategia inadeguata alla situazione in gara. Ci svegliamo?!

VOTO 1 ALLA HAAS: La squadra fa delle mosse da gambero spaventose. I piloti non si cambiano? Qualcosa si muove, forse manderanno via Magnussen. Tenendo Grosjean, ovviamente, il più rassicurante, efficiente, regolare acquisto del dopoguerra. Mia nonna guida meglio, che cavolo.

VOTO 0 AL GP DI SINGAPORE: Bello il GP in notturna, bello l’effetto luce ma che noia! Monaco di notte, ecco cosa è Singapore, il secondo appuntamento più noioso del calendario!

SEGUI ANCHE

NEWS MOTORI

PROFILO INSTAGRAM

CANALE TELEGRAM

Back to top button