Cronaca

Green pass, domani scatta l’obbligo di utilizzo per diverse attività

Adv

Da domani il Green pass sarà obbligatorio per entrare in diversi luoghi come ristoranti e palestre. Oggi l’incontro tra la cabina di regia e il Cts con il Consiglio dei ministri che dovrà formulare un nuovo decreto per l’uso del certificato verde. Al momento risultano 48, 3 milioni di certificati scaricati dai singoli cittadini

Il Green pass e l’obbligo di utilizzo dal 6 agosto

Da domani il Green pass sarà obbligatorio per diverse attvità
Green pass, fonte punto-informatico.it

Ristoranti e strutture ricettive al chiuso, palestre, associazioni , centri sportivi, musei e piscine, eventi e competizioni sportive, cinema, sagre e fiere. Queste sono molte di quelle attività che da domani si potrà svolgere solo se si possiede il Green pass. La certificazione verde si ottiene con una dose di vaccino, un tampone molecolare o rapido nelle ultime 48 ore oppure un con un certificato che dimostri la guarigione dal Covid nei sei mesi precedenti. È obbligatorio per tutte le persone che hanno più di 12 anni con multe fino a 400 euro qualora se ne risultasse sprovvisti. Per gli esercenti, in caso di due violazioni commesse in giornate diverse, a partire dalla terza si applica la chiusura da 1 a 10 giorni. Al momento la Piattaforma nazionale-DGC ha emesso 61 milioni di certificazioni verdi di cui 48, 3 milioni risultano scaricate.

L’incontro tra cabina di regia e Cts

Per oggi è previsto un incontro tra la cabina di regia, i vertici del Cts Franco Locatelli e Silvio Brusaferro e i capi delegazione dei singoli partiti. Spetterà successivamente al Consiglio dei Ministri realizzare un nuovo decreto con le regole sull’utilizzo del Green pass. Lo scopo è quello di risolvere alcune questioni delicate come l’obbligatorietà del vaccino per tutto il personale scolastico per ricominciare la scuola in sicurezza.

Stefano Delle Cave

Adv
Adv

Stefano Delle Cave

Stefano Delle Cave è scrittore, giornalista pubblicista e regista. Laureato magistrale in D.A.M.S. all’Università di Roma Tre. Gli articoli redatti da Stefano giornalista hanno per tema il cinema, la cultura e la società civile in genere.
Adv
Back to top button