Cronaca

Green pass obbligatorio per trasporti, scuola e università

Da mercoledì primo settembre in Italia il green pass diventerà obbligatorio per accedere ai trasporti privati e pubblici, in aereo, treno, autobus, nave e traghetto. Inoltre l’obbligo sarà allargato anche al personale di scuola e università e agli studenti dei diversi atenei.

Green pass obbligatorio come e dove

Aerei

Il green pass verrà reso d’obbligo per i voli nazionali, con una o due dosi (o le altre misure per ricevere il pass), mentre per i voli europei sarà necessario aver ricevuto due dosi. Per voli extra UE bisognerà seguire le raccomandazioni dello stato di arrivo.

Navi

Il green pass sarà necessario per accedere a navi e traghetti che effettuano trasporto interregionale. Se il traghetto collega due luoghi della stessa regione non sarà necessario il possesso della certificazione verde, con l’eccezione per i trasporti nello stretto di Messina.

Treni

L’obbligo sarà previsto per tutte le tratte interregionali con i treni Intercity, Intercity Notte e Alta Velocita, nessuna obbligazione sarà prevista per i treni regionali, anche nei trasporti a cavallo tra due regioni.

Autobus e metropolitane

Il green pass sarà obbligatorio per gli autobus che svolgono un servizio “in modo continuativo o periodico” su un percorso che collega più di due regioni. L’accesso sarà invece libero per il trasporto locale: metropolitane, bus urbani e regionali.

Esclusi dal Green pass obbligatorio per i trasporti

Potranno accedere senza green pass ad aerei, treni, navi e autobus i minori di 12 anni e i soggetti che non possono vaccinarsi per motivi di salute “Sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della salute“. 

Personale scolastico

Da questo primo settembre tutto il personale scolastico del sistema nazionale di istruzione deve “possedere” ed è “tenuto a esibire” la certificazione verde. Chi non rispetterà la disposizione non potrà accedere alle strutture scolastiche e verrà considerato in “assenza ingiustificata“. Al quinto giorno di questa assenza il rapporto di lavoro verrà sospeso e il dipendente non percepirà più lo stipendio.

Studenti

Per gli studenti non sarà previsto l’obbligo del green pass, dovranno essere rispettate le norme di protezione e distanziamento finora previste.

Personale universitario

Stesse norme del personale scolastico: obbligo di green pass dal 1° settembre, assenza ingiustificata per chi non ne è in possesso o non lo esibisce e sospensione senza stipendio dopo il quinto giorno di assenza.

Studenti universitari

Anche gli studenti universitari dovranno esibire la certificazione verde per partecipare alle lezioni in presenza.

Esenti dal Green pass obbligatorio

Anche in questi casi, l’obbligo di green pass non si applica a personale scolastico e universitario e a studenti che, con certificazione medica, risultano esentati dalla campagna vaccinale.


Per altre notizie ed informazioni di qualità seguici sulla nostra pagina Facebook!

Franco Ferrari

Adv
Adv
Adv
Back to top button