Musica

Grimes, Darkside e le novità elettroniche della settimana

Grimes ha pubblicato una traccia con l’ausilio di un’ AI, il live album del duo Darkside, il debutto di Raul Alvarez, i vuoti di Pole e un annuncio di una prossima uscita. Da recuperare post Halloween i Salem.

Grimes X Endel, Darkside

Quando la canadese Grimes lancia nuova musica siamo ormai abituati ad aspettarci una stravaganza di qualche tipo, frutto di una mente ricca di idee creative diverse tra loro che convergono nel suo progetto musicale, e così è anche questa volta. Dopo l’album Miss Antropocene di inizio anno l’artista, il 28 ottobre, ha pubblicato la traccia AI Lullaby per la quale ha collaborato con la startup musicale d’atmosfera Endel. Il ricavato del progetto andrà alle fondazioni no-profit A.I. For Anyone e Naked Heart Foundation.

Il breve brano presenta voci e musiche originali di Grimes che vengono poi elaborate dalla tecnologia Endel Pacific per creare un paesaggio sonoro che si adatta a vari fattori, come la posizione dell’ascoltatore, il tempo e i livelli di luce naturale. In qualità di neo-mamma, l’artista si pone lo scopo di aiutare adulti e bambini a dormire meglio.
“Penso che, se affrontata in modo appropriato, l’IA ha la capacità di fissare radicalmente il nostro mondo”, ha dichiarato Grimes. “Apprezzo Endel perché rappresenta la tendenza crescente della tecnologia umana”. Spero che i campi della sicurezza dell’IA, della ricerca, della filosofia, così come l’IA umana e la tecnologia spirituale ecc. possano crescere molto nei prossimi anni. Ne avremo bisogno!”.

Il 5 Novembre è uscito un nuovo album live dei Darkside, il duo composto da Nicolas Jaar e da Dave Harrington. L’album è stato registrato da Vance Galloway, mixato e masterizzato da Rashed Beker. Il live in questione risale al Festival di Dour in Belgio nel 2014. L’album si intitola PSYCHIC LIVE JULY 17 2014 e si compone di sei tracce, tra cui Freak, Go Home. Lo potete trovare qui (ed è anche gratuito).

Grimes

Raul Alvarez, Pole, Salem

Il 30 Ottobre Raul Alvarez ha fatto il suo debutto musicale con The Sound Of Nalepastrasse (via Fallen Metropolis). L’album presenta influenze ambient, idm e breaks ed è un’esperienza di ascolto a tutto tondo grazie all’utilizzo di ambisonics, simulazioni quadrafoniche e strumenti spaziali personalizzati che risultano in una composizione binaurale di 8 tracce registrate, arrangiate ed elaborate negli ultimi 5 anni all’interno del Funkhaus Nalepastrasse di Berlino.

Il concept del nuovo album di Pole, Fading, è la perdita di memoria. L’Alzheimer della madre è lo spunto che induce il tedesco Stefan Betke a ragionare sul vuoto, sulla dimenticanza, in modo malinconico e con sonorità ambient minimali ma non scarne.

Cover Art di “The Sound Of Nalepastrasse”

E nella settimana successiva alla notte delle streghe andiamo a recuperare la witch house dei Salem. Il duo composto da Jack Donoghue e John Holland si è autoprodotta il nuovo Fires In Heaven che punta dritto ad evocare nostalgie degli adolescenti degli anni’90.

Prossimamente:

James Ruskin e Mark Broom collaborano ad un nuovo progetto, in uscita il prossimo 27 Novembre su Blueprint Records, la label di Ruskin che ha lanciato anche Broom oltre a tanti altri talenti della scena techno britannica. A due anni di distanza da Domwen, i due pubblicheranno infatti Basement Jams, che avrà quattro tracce con groove imponenti e innovazioni sonore.

Tracklist:
A1. PR1
A2. OCS
B1. TKN
B2. SN7

Rubrica settimanale a cura di Francesca Staropoli

Continua a seguirci su:

twitter
instagram
facebook
Metropolitan Music
spotify

Back to top button