Guida per tutti gli A-A-bbronzatissimi| Cosa mangiare per una pelle sana e una tintarella omogenea

Una delle mille cose che amo dell’estate è l’abbronzatura. Da piccola non riuscivo a capire come facesse mia madre a mettersi 2 ore sul terrazzo a prendere il sole, resistere al caldo ferma immobile era per me cosa inconcepibile. Andavo al mare per sguazzare in acqua fino a farmi diventare le dita viola e stropicciate e aspettare 3 ore dopo mangiato era la peggior punizione. Con il tempo però ho capito e ora, a 25 anni, a partire dal mese di maggio faccio di tutto per ritagliarmi quella mezzora al giorno per prendere il sole.

Dopotutto, a chi non dispiace una bella pelle abbronzata?

Oggi vi consiglierò qualche alimento che, stimolando la produzione di melanina, aiuta ad ottenere un’abbronzatura omogenea ma che, allo stesso tempo, aiuterà a proteggere la vostra pelle dai raggi UV.

Cacao

Credo che il cacao sia in tutte le liste di alimenti benefici presenti nei miei articoli, le sue proprietà antiossidanti proteggono infatti la pelle dalle scottature.

Carote e Arancione

da healthline.com

Penso che tutti sappiate che il più alto contenuto di betacarotene, protettore UV naturale, si trova negli alimenti di color arancio. Perciò consumate cibi quali carote, patate dolci, albicocche, mango, pesche e melone.

Radicchio

Subito dopo la carota, in quanto a contenuto di betacarotene e vitamina A, si trova il radicchio. Un po’ amaro e fuori stagione sì, ma va elencato!

Pomodoro

da riza.it

Terzo sul podio in veste di alleato perfetto della pelle è il pomodoro. Ad altissimo contenuto di licopene, un carotenoide, e ricco di antiossidanti protegge la pelle dall’invecchiamento e ripara dai danni dei raggi solari.

Olio di Oliva e Avocado

Nonostante non contenga  carotenoidi, antiossidanti o omega3, l’olio di oliva aiuta a mantenere la pelle ben idratata e tonica. Inoltre, ricchi di vitamina E, olio d’oliva e avocado, aiutano anch’essi a riparare i danni causati dal sole e a prevenire l’invecchiamento precoce della pelle.

Verdure a Foglia Verde

da bohos.ca

Oltre al betacarotene, verdure come spinaci, cavolo nero, lattuga, cavolo cappuccio, broccolini o cime di rapa, presentano un alto contenuto di Omega3 che protegge da scottature melanoma.

Peperoni

Oltre a vitamina A e betacarotene, il punto in più dei peperoni è il contenuto di vitamina C che possiede proprietà anti-infiammatorie. Stesso discorso vale anche per kiwi, arance, anguria, limoni e cavoli.

Frutti Rossi

Per finire i frutti rossi che, insieme alle ciliegie, sono ricchi di antocianine, pigmenti rossi e blu dalle proprietà anti-aging e preventive.

Questi erano alcuni degli alimenti che potete integrare nella dieta per proteggere la pelle dal sole e per ottenere un’abbronzatura più omogenea. Ricordatevi però che è necessario proteggere il derma anche con una buona e alta crema solare.

Crema solare, perché è importante

da little harvard.ie

La maggior parte di noi ha un ricordo vivido delle strilla di genitori, zii, nonni e tate mentre in spiaggia o in piscina ci rincorrevano con tubetti di crema solare protezione 40 prima, dopo e anche durante il bagno. Ebbene, non si trattava di tanto rumore per nulla.

Non se ne capisce bene il motivo, ma arriva un’età in cui si sviluppa una certa insofferenza per la crema solare. Vogliamo fare i belli e al massimo mettiamo un po’ di olio abbronzante che altro non fa che renderci marroni e bruciacchiati. La voglia di abbronzarci ci fa perdere il senno della ragione e nessun argomento ci convince a comprare una buona crema protettiva.

Non solo al mare, non solo d’estate

Oggi però, sempre più ricerche dimostrano che mettere la crema solare, alla lunga, apporta molti benefici: dovremmo metterla anche di inverno.

Si, avete letto bene, i raggi solari non vanno in vacanza (o in letargo, che dir si voglia) e, sebbene siano meno forti, penetrano l’epidermide in tutte le stagioni. Sono sicura che la maggior parte delle donne lo sa già e ormai molte ditte cosmetiche producono fondotinta e creme dotate già di protezione UV.

da everyday health.com

Per chi però non si trucca, per uomini e bambini, sarebbe necessario mettere sempre la crema protettiva, in tutte le stagioni, almeno nelle ore di punta in cui il sole è ben alto.

Mettere la crema solare aiuterà a mantenere un tono di pelle omogeneo, eviterà la comparsa di pigmenti, ridurrà o tarderà la comparsa di rughe e, ultimo ma più importante, protegge contro lo sviluppo di cancro della pelle.

Vi consiglio vivamente di mettere sempre la crema solare, in inverno potete usare protezioni basse, ma in estate, soprattutto per il primo sole  e nelle ore più calde, usate una protezione alta, dai 20 ai 50 a seconda del tono di pelle e della sensibilità. 

Spero ascolterete alcuni dei miei consigli,

Michela

© RIPRODUZIONE RISERVATA