MetroNerd

Huawei Mate X: il pieghevole cinese ci porta nel futuro con la connessione 5G

Huawei Mate X: il pieghevole cinese ci porta nel futuro con la connessione 5G

Ancora più rumore di Samsung l’ha fatto Huawei, con il suo pieghevole Mate X. Naturalmente la capacità di questo device di piegarsi all’esterno ha fatto e fa clamore. Però giustamente si hanno dei dubbi sulla resistenza effettiva dello schermo con il passare del tempo e l’inevitabile usura. Ma andiamo a esaminarne le caratteristiche.

  • Mate X: Display

La caratteristica che più ha fatto sensazione di questo device. Si presenta una diagonale di 8 pollici e una risoluzione di 2200×2480: il fatto che sia uno schermo AMOLED, sembra influire sulla qualità generale del device. Invece è perfettamente funzionale e adatto alle richieste/esigenze di tutti i fruitori di questo smartphone. Ha una densità di pixel di 415 PPI, che corrisponde a un’altissima qualità di immagine. Se si preme con una discreta forza nel punto di cerniera del device, è possibile sentire un leggero scalino. Molto probabilmente questo piccolo gap, è dovuto al fatto che ne siano stati rilasciati in prova un numero veramente irrisiorio, e che siano una primissima versione del progetto. Il sistema di cerniere utilizzato in questo device è conforme alle necessità di questo device: una volta aperto non si rischia di piegarlo per errore. 

  • Mate X: Fotocamera

Questa caratteristica è forse una di quelle sviluppate meglio dalla case cinese. Si trovano 3 fotocamere LEICA, (storica azienda di lenti per macchine fotografiche, che ha un accordo con Huawei a partire dal P8.) con tre sensori con 3 capacità diverse, e 3 aperture di focali diverse.

La fotocamera principale ha un‘apertura focale di 1.8, un sensore che varia da 1 a 1.7 ”, un sensore ToF, e la capacità di far video a 4K (3840×2160) con 39 fps.

La seconda fotocamera è della tipologia grandangolare, ha un apertura focale di 2.2 e 16 MP di risoluzione.

La terza fotocamera ha un apertura focale di 2.4, 8 MP di risoluzione, e uno Zoom a 3x.

Huawei Mate X: il pieghevole cinese ci porta nel futuro con la connessione 5G
  • Mate X: Batteria e Processore

Onestamente da questo device ci sare mo aspettati una batteria più performante, ma 5500 mAh non sono niente di eccezionale ma sono sufficienti. La confezione per quanto concerne questo aspetto dota il device di Fast Charge e Wireless Charge, e di una penna che facilita l’uso del device. E, come è solito da tempo, la batteria non è rimovibile. E’ disponibile in tre colorazioni: rosa, azzurro e nero.

Inoltre è supportato da un processore Kirin 990 con 8 GB di Ram e 128 GB di Rom.

  • Mate X : Connettività

Come già esplicato nel titolo questo device sarà uno dei primi a potersi connettere in modalità 5G: ovvero la velocità di connessione raggiunge i 4600 Mbps. Tutto ciò rende possibile, per esempio, che i giochi installati sul device non debbano avere dei bug, o dei lag nel caricamento. Che la navigazione in rete sia molto più fluida e veloce che con il 4G. Il bluethooth è 5.0 e il tipo di porta USB supportata è la 3.1.

  • Mate X: Prezzo e Data di uscita

Huawei Mate X arriverà a 2299€ entro fine estate anche in Italia e sarà disponibile con gli operatori, nell’open market e ovviamente presso il Huawei Experience Store di Milano.

Voto 8/10

Valeria Tresoldi

Seguiteci sul nostro sito: https://metropolitanmagazine.it/

Sulla Sezione Nerd:https://metropolitanmagazine.it/category/infonerd/

E per chi volesse qui ci sono tutti i miei articoli:https://metropolitanmagazine.it/author/valeria-tresoldi/

Back to top button