Gossip e Tv

I Dik Dik, che fine hanno fatto: la storia della band

I Dik Dik sono un gruppo musicale italiano nato a Milano nel 1965. Prima della firma del primo contratto discografico con la Dischi Ricordi, la band aveva cambiato due nomi: prima Dreamers, poi Squali e infine il definitivo Dik Dik

Il nome è lo stesso di una specie di antilope africana, ed è stato scelto da Pietruccio Montalbetti mentre sfogliava distrattamente un dizionario inglese – italiano.

I Dik Dik: componenti del gruppo

I Dik Dik, che fine hanno fatto: la storia della band

Oggi i componenti del gruppo sono Pinuccio Montalbetti che ha 80 anni, poi Giancorlo Sbirziolo Erminio Salvaderi detto Pepe che è venuto a mancare nel dicembre 2020 a causa delle complicanze del Covid.

Negli anni la composizione del gruppo è cambiato con l’entrata e l’uscita di diverse figure.

Nel 1965 esce il primo singolo dei Dik Dik “1-2-3 Se rimani con me”, una reinterpretazione dell’omonimo pezzo di Len Barry. La facciata B del disco è stata scritta da Lucio Battisti, quando questi era ancora poco conosciuto prima dell’incontro con il paroliere Mogol. Quest’ultimo l’anno successivo fa ascoltare a Montalbetti una canzone appena uscita negli Stati Uniti d’America: “California Dreamin’” dei The mamas & the papas.

Il brano affascina Montalbetti, che convince Mogol a scrivere un testo in italiano. Pubblicata in Italia con il titolo “Sognando la California” la canzone riscuote un successo sbalorditivo.

Senza altro la canzone più famosa del gruppo è “Senza Luce”. Nel 1969 il gruppo presenta la canzone “Zucchero” al Festival di Sanremo, facendo coppia con Rita Pavone. L’anno dopo tornano al Festival con “Io mi fermo qui”.

Back to top button