Motori

iGP Manager Brasile: Il campionato può decidersi ad Interlagos!

iGP Manager Brasile – Con due gare rimaste alla fine della prima stagione di Metropolitan iGP, il campionato può decidersi già domenica. Arrighetti vanta 12 punti di vantaggio su Rizzoli, mentre la BMW ha 16 lunghezze sulla iGP Official. Entrambi i campionati potrebbero chiudersi domenica sera. Vediamo i possibili scenari per la vittoria iridata.

iGP Manager Brasile
Le possibili combinazioni per la gara del Brasile – Photo Credit: autore

iGP Manager Brasile – Il Circuito di Interlagos

Ad ospitare la tappa brasiliana è il circuito di Interlagos di San Paolo. Posta in altura, in questo periodo dell’anno possiamo misurare temperature alte nella fascia oraria utilizzata per il gran premio. Quando da noi si spegneranno i semafori a San Paolo saranno le 17:00! La pista metterà a dura prova i manager per via dell’usura abbastanza favorevole. Possiamo dunque prepararci ad una gara mozzafiato con tante strategie diverse.

iGP Manager Brasile
La mappa della pista – Photo credit: autore

iGP Manager Brasile – Le strategie di gara

Viste le usure, la Super Soft sembra poter funzionare a differenza del GP del Giappone. Il tempo per percorrere la pit lane ed effettuare il pit stop è di 19 secondi, di conseguenza attenzione alla strategia ad una sosta. Per questi fattori, le strategie scelte da noi sono le seguenti due.

Le strategie consigliate dai nostri strateghi – Photo credit: autore

La strategia più veloce secondo noi è a due soste. Molti piloti probabilmente monteranno la Super Soft visto che si usura di soli 13% al giro. Per questo motivo è possibile fare fino a 7 giri su quella mescola, per poi montare la Soft. La gomma gialla si usura del 6% al giro e può quindi tranquillamente essere utilizzata per due stint da 14/15 giri. Partire nella prima fila ed utilizzare questa strategia può essere la scelta vincente. Per questo motivo ci aspettiamo che ad utilizzarla siano i piloti che nelle prove libere saranno i più veloci.

La seconda strategia prevede una sola sosta con partenza su gomma Media. Di sicuro montando la bianca si partirà dietro in griglia, ma, sfruttando il 4% di usura al giro, si potrà andare molto in lungo. Il pit stop potrebbe essere effettuato senza problemi dopo 18 o 19 giri, per poi montare la Soft per altri 16/17 giri e arrivare fino in fondo. Questa strategia potrebbe essere usata da chi sa di non avere un passo clamoroso, ma che può puntare su un’ottima usura pneumatici e carburante.

Per scoprire il vincitore della diciottesima tappa di Metropolitan iGP seguici domenica sera dalle ore 20.45 sul nostro canale Twitch.

SEGUICI SU :

Adv

Related Articles

Back to top button