Il Torino Film Festival si riconferma culla del cinema d’autore

Torino Film Festival– Un 2020 all’insegna del buon cinema per la città di Torino, alla quale è appena stato conferito il riconoscimento di Città del cinema.

Domenico De Gaetano, nuovo direttore del Museo Nazionale del cinema di Venezia. Photo Credit: dal web
Domenico De Gaetano, nuovo direttore del Museo Nazionale del cinema di Torino. Photo Credit: dal web

Nell’anniversario del ventesimo anno di vita del Museo Nazionale del cinema , nella sede della Mole Antonelliana, Torino si riconferma nodo nevralgico del cinema d’autore.  (Di ieri la notizia del nuovo direttore Domenico De Gaetano). L’appuntamento con il mondo del cinema, dunque, non si conclude con il sipario sulla mostra internazionale del cinema di Venezia, migra a Torino dal 22 al 30 novembre 2019, con l’ormai certezza del Torino Film Festival. La 37° edizione proporrà un omaggio a Mario Soldati. Una Giornata Soldati, nella ex-sala Tre del Cinema Massimo – MNC, che si suddividerà in una successione di proiezioni e interventi, da metà mattinata fino alla sera.

Organizzata in collaborazione con Rai Teche e con il Dams dell’Università di Torino e con Sapienza Università di Roma.

Ad accompagnare i film del regista torinese, saranno spezzoni ed episodi delle sue serie televisive, inchieste giornalistiche, interviste; intervallati da testimonianze di familiari, amici e quanti hanno lavorato con lui. 

Un appuntamento, quello del Torino Film Festival, che deve rientrare nell’agenda di ogni cinefilo che si rispetti. Tante le proposte e le rassegne dedicate, come il concorso Cinema d’aQCua, riservato ai cortometraggi che raccontano in tutta la sua completezza e nell’accezione più ampia possibile, l’elemento acqua, la sua potenza, poesia e complessità.

Seguici su MMI

© RIPRODUZIONE RISERVATA