15.4 C
Roma
Aprile 14, 2021, mercoledì

RockMemories#32 i PINK FLOYD di Atom Heart Mother

- Advertisement -

“Rock Memories è un modo di ricordare artisti di oggi e di ieri legati alla mia vita, una vita che ha una sola passione: quella per la musica ed il rock in particolare, strizzando un occhio ai vinili che fanno parte della mia collezione. Condividere periodicamente con voi i miei ricordi sarà come creare insieme una colonna sonora: ognuno di noi ha giorni felici e meno felici che la musica, come per magia, può riportare alla mente e suscitare #emozioni evocare #volti e farci #sognare “
Pasquale Colosimo

Prima di trasferirmi a Roma, dove ormai risiedo da anni, sono stato per quasi due anni a Palma de Mallorca.

Era il 2009.

La mia avventura iniziò quasi un anno prima. Ero da poco rientrato in paese e, come al solito, me ne andavo in giro con la mia macchina fotografica e le cuffie alle orecchie.

Giravo nei vicoletti, che noi chiamiamo “vinelle”, a caccia di particolari che attirassero la mia attenzione e che potessi fotografare.

Gli amici mi dicevano che ero bravo a fare foto e mi spronavano sempre a fare qualcosa per poter capire meglio il mondo della fotografia e farne una professione. Decisi così di frequentare un corso.

Trovai un corso fotografico della durata di un anno a Roma, allo I.E.D. Istituto Europeo del Design.

Per poterlo frequentare però mi servivano un po’ di soldi e quindi decisi di andare all’estero per lavorare e poter mettere da parte la cifra necessaria per frequentare il corso e trasferirmi a Roma.

Decisi di andare a Palma de Mallorca perché c’era un amico che poteva ospitarmi e aiutarmi nella ricerca di una occupazione. Fu un’esperienza bellissima, tanto bella che mi fermai lì quasi due anni. Lavoravo in un ristorante come “addetto alla decorazione dei piatti”, lavoro che mi permetteva di esprimere tutta la mia creatività.  Mi ero innamorato di quel posto, dell’isola, della gente, insomma ci stavo proprio bene.

Con l’amico che mi ospitava ci vedevamo poco perché faceva turni diversi dai miei, così io me ne andavo in giro per l ‘isola da solo ad esplorare il posto e a fare nuove amicizie, amicizie che ho ancora oggi.

Spesso nel pomeriggio andavo in centro a Piazza di Spagna, da dove partiva una stradina piena di artisti di strada e io me ne stavo lì con loro, a chiacchierare e a bere. È cosi che ho imparato lo spagnolo!

Tra le tante conoscenze ce n’era una speciale: una ragazza, una cara Amica, anche lei come me non originaria di Palma. Si era trasferita da un paese dell’Est Europa, sempre per trovare lavoro. Andammo subito d’accordo e siccome abitavamo anche vicini, uscivamo sempre insieme.

Un paio di anni fa è venuta a trovarmi qui a Roma, non c’era mai stata, e abbiamo rinnovato la nostra amicizia divertendoci molto. Oggi è sposata, ha una bellissima bambina e ci vediamo ogni tanto su Skype. Conosco anche suo marito; persone speciali; AMICI!

Naturalmente una cosa che ci legava era la musica,

Anche lei, come me, impazziva se non ascoltava qualcosa ed è con lei ho ricominciato ad ascoltare i Duran Duran, perché li amava tanto. Ricordo che aveva anche la suoneria del telefono con un pezzo loro… ma la capisco del resto io ho “close to me” dei The Cure!

Il mare di Palma de Mallorca è stupendo. Sotto casa c’era una spiaggetta niente male e tante giornate le passavamo lì insieme alla sua splendida cagnetta e alla musica, ovviamente.

Un giorno portai un cd in particolare. Ricordo che il giorno prima al lavoro era stata una giornata particolarmente faticosa e stressante e così avevo bisogno di allontanare la stanchezza e il nervosismo. Quando mi succede c’è un album che mi aiuta moltissimo a fare questo: loro sono i PINK FLOYD e l’album è “atom heart mother”.

Quinto album per i PINK FLOYD pubblicato nel 1970 che è poi diventato un classico degli anni 70!

ll disco apre la seconda fase della storia dei Pink Floyd e segna un punto di svolta nella loro carriera.

Una menzione particolare va alla meravigliosa copertina, ispirata dalla carta da parati di ANDY WARHOL. Non riporta né il titolo né il nome del gruppo, ma una mucca sul davanti, tre dietro e aprendo la copertina una grande immagine in bianco e nero di mucche al pascolo.

Passammo tutto il pomeriggio ad ascoltarlo, io e la mia amica, in spiaggia con il cane che ogni tanto veniva a leccarci, sorseggiando birra fresca, interrompendo solo di tanto in tanto per un bagno a mare, che ci stava tutto!

Pink Floyd gruppo storico di cui non sto qui a dirvi chi sono o cosa hanno fatto, perché se c’è solo uno che non li ha mai ascoltati anche solo per sbaglio, beh… non ci credo!  

Sto pensando già da un po’ che mi piacerebbe tornare a Palma, magari questa estate…

…ma questa è un’altra storia!

L’artista:

Pink Floyd sono stati un gruppo musicale rock britannico formatosi nella seconda metà degli anni ‘60 che, nel corso di una lunga e travagliata carriera, è riuscito a riscrivere le tendenze musicali della propria epoca, diventando uno dei gruppi più importanti della storia.

  • David Gilmour – chitarra, voce e batteria su Fat Old Sun
  • Roger Waters – basso, voce, chitarra acustica
  • Richard Wright – tastiere e voce
  • Nick Mason – batteria, percussioni
L’album:
  1. Atom Heart Mother
  2. If
  3. Summer ’68
  4. Fat Old Sun
  5. Alan’s Psychedelic Breakfast

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
Pasquale Colosimohttp://wwww.metropolitanmagazine.it
Mi chiamo Pasquale Colosimo e sono nato il 27 ottobre del 1976 a Sersale, un piccolo paesino della Calabria Ionica. Ho frequentato un corso di specializzazione fotografica presso l’Istituto Europeo di Design (I.E.D.) di Roma, citta’ dove ormai risiedo dal 2011. Amo Robert Smith e i suoi Cure, colleziono vinili e vado in giro a fotografare concerti.
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -