AttualitàCronaca

Incendio ad Aprilia: la nuova ordinanza del Sindaco

Incendio ad Aprilia: la nuova ordinanza del Sindaco
Fonte: pixnio.com

Sembrava un incubo, uno di quelli che provoca sussulti nel cuore della notte e che disturba il sonno. Eppure, quella colonna di fumo nero che i cittadini di Aprilia hanno osservato con orrore lo scorso 9 agosto era tristemente reale. L’incendio, sviluppatosi alle porte della cittadina poco dopo le 20 di sera, ha danneggiato a tal punto l’area da rendere necessarie ancora oggi, a distanza di due mesi, delle misure precauzionali. Il Sindaco di Aprilia ha firmato una nuova ordinanza che interessa in particolar modo le attività agricole e di allevamento.

Aprilia, l’ordinanza: divieto di pascolo e analisi dell’olio

La nuova ordinanza firmata dal Sindaco di Aprilia ribadisce il divieto di pascolo itinerante in vie precauzionale nel raggio di 2 km dalla sede dell’incendio. Sono invece consentite la raccolta, la vendita e la consumazione di prodotti vegetali provenienti dall’area, come indicato dal Dipartimento di Prevenzione della ASL, ma gli olivicoltori sono obbligati alla verifica della concentrazione di diossine, PCB e IPA nell’olio prodotto prima della sua commercializzazione. I risultati delle analisi andranno quindi comunicati alla ASL via PEC all’indirizzo mail dipprevenzione@pec.asusl.latina.it. Dalle analisi effettuate sui prodotti agricoli è infatti emerso che i vegetali coltivati nella zona hanno progressivamente ridotto il contenuto di sostanze inquinanti, ad eccezione delle foglie di ulivo, che a distanza di due mesi presentano ancora un tasso di concentrazione di inquinanti tossici più elevato.

Continua a seguirci su Metropolitan Magazine.

Adv
Adv
Adv
Back to top button