Motori

Indycar Pocono: Rossi vince e si porta a -29 da Dixon

Alexander Rossi domina la gara di Pocono e riapre definitivamente il campionato a 3 gare dal termine davanti a Power e Dixon. La gara ha vissuto momenti di apprensione per l’incidente che ha coinvolto Robert Wickens e Ryan  Hunter-Reay.

Alla partenza buono spunto di Rossi ma Graham Rahal tampona Spencer Pigot che si gira e si fa sfilare: va a muro e provoca la bandiera gialla. Dopo qualche giro sotto pace car, viene finalmente sventolata la bandiera verde al giro 7.

A questo punto Robert Wickens colpisce Ryan Hunter-Reay, che sbatte contro il muro e rallenta bruscamente. Il canadese finisce addosso al campione 2012 e prende il volo, colpisce la rete, rientra in pista avvitandosi su se stessa. Intanto in pista si scatena il panico: Hinchcliffe, Fittipaldi e Sato sono coinvolti nell’incidente. Non subiscono conseguenze ma vengono portati allo stesso al Centro medico. Wickens invece era cosciente (probabilmente sarà sottoposto ad un intervento chirurgico a causa delle varie fratture riportate).

Classifica finale

L’incidente provoca la bandiera rossa e due ore di stop per aggiustare le barriere. Alla ripartenza Rossi impone subito il suo ritmo, dominando la corsa fino alla fine su 6 pit-stop. Tra l’altro ha doppiato tutti i piloti tranne i primi quattro, riuscendo a piegare anche Ed Carpenter. Il vero capolavoro Rossi l’ha compiuto al giro 139 quando è riuscito a superare Power che al pit stop gli era finito davanti.

Scott Dixon, partito 13° e arrivato 3°, vede così ridurre il suo gap sull’americano di Andretti e ci si prepara ad un finale di stagione pazzesco. Nel frattempo auguriamo a Robert Wickens una pronta guarigione ed un repentino ritorno in pista, quella pista che lo ha reso protagonista dell’incidente più spettacolare del 2018 (fino ad ora).

Per essere sempre sul pezzo siamo arrivati anche su Telegram; se vuoi rimanere sempre aggiornato sui motori segui il link del nostro gruppo:https://t.me/MMImotorsport.

 

Back to top button