Indycar: preview gp di Pocono

La Indycar torna il pista per il 14°impegno stagionale a Pocono. Dopo la vittoria di Rossi a Mid-Ohio il campionato può considerarsi riaperto.

Il Pocono Raceway, conosciuto anche come Tricky Triangle, è un Autodromo dal tracciato ovale caratterizzato da altissime velocità di percorrenza (pertanto definito superspeedway) situato a Long Pond, in Pennsylvania, negli Stati Uniti d’America.

L’impianto fu inaugurato nel 1968 con un ovale di soli “3/4 di miglio” con due curve (oramai soppiantato dal paddock, ma già nel 1971 l’USAC disputò sul circuito ridisegnato e allungato a 2,5 miglia la prima Pocono 500 per monoposto, mentre la NASCAR vi disputò la prima Pocono 500 per Stock car nel 1974.

Circuito di Pocono

Il disegno del circuito è particolare, in quanto ognuna delle tre curve si rifà a curve preesistenti in altri tracciati: la Curva 1 (inclinazione trasversale di 14°) è presa dal dismesso “Trenton Speedway”, la Curva 2 (chiamata anche “The Tunnel Turn” – inclinazione trasversale di 9°) è uguale a quelle dell’Indianapolis Motor Speedway, mentre la Curva 3 (inclinazione trasversale di 6°) è simile a quelle di The Milwaukee Mile, l’ovale di Milwaukee.

Un ulteriore elemento di disturbo è dato dalla diversa inclinazione trasversale di ogni curva (considerabilmente inferiore a quella di molti altri ovali di pari lunghezza) e dalla diversa lunghezza dei tre rettilinei. Inoltre la presenza di vari tratti di asfalto all’interno del circuito permette di avere varie possibilità di utilizzo.

Lo scorso anno a vincere a Pocono è stato Will Power, con una netta superiorità dei motori Chevrolet. Quest’anno invece la cosa non è data per scontato.

Per essere sempre sul pezzo siamo arrivati anche su Telegram; se vuoi rimanere sempre aggiornato sui motori segui il link del nostro gruppo:https://t.me/MMImotorsport

© RIPRODUZIONE RISERVATA