14.8 C
Roma
Aprile 14, 2021, mercoledì

Inter: prima il Cagliari, poi Icardi

- Advertisement -

Alla vigilia della sfida contro il Cagliari, in casa Inter si scatena un altro terremoto, con protagonista (ancora una volta) Mauro Icardi. Intanto il mister Antonio Conte, pronto a riconfermare gli undici titolari di San Siro, è vicino a salutare uno dei suoi attaccanti, in direzione Fiorentina. E chissà, ad accoglierne uno nuovo.

Dopo la straripante vittoria contro il Lecce, l’Inter targata Antonio Conte è chiamata a confermare la buona prestazione anche alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Intanto, è di ieri sera la notizia che Mauro Icardi ha avviato azioni legali nei confronti del proprio club, chiedendo un ricco risarcimento e il reintegro in squadra. Nel frattempo però, Marotta e Ausilio continuano a operare sul mercato, cercando di chiudere la cessione di Politano alla Fiorentina.

Cagliari, “campo ostico”

Così Antonio Conte ha definito la pericolosità della sfida di domani sera, che vedrà l’Inter affrontare il Cagliari. I rossoblù, reduci da una bruciante sconfitta contro il Brescia neopromosso, sono chiamati a riscattarsi contro l’ex squadra del Ninja, Radja Nainggolan. Il belga, arrivato in Sardegna dall’Inter, sembra essere voglioso di dimostrare alla società nerazzurra e all’attuale allenatore di aver sbagliato.

inter
Radja Nainggolan, tornato a Cagliari dall’Inter dopo 5 anni (Credits: Cagliari Calcio)

La squadra di Maran, anche l’anno scorso avversario rognoso per le grandi, soprattutto alla Sardegna Arena, può svelare già la consistenza di questa nuova Inter. Servirà cinismo, lucidità e pazienza, contro una compagine che nella campagna acquisti estiva ha alzato il livello tecnico, con innesti dello spessore di Nainggolan, Rog e Simeone. Conte confermerà gli undici di San Siro, convocando anche Alexis Sanchez, el Nino Maravilla appena sbarcato a Milano.

Terremoto col nome Mauro Icardi

Mauro Icardi ha fatto causa all’Inter: è questa la notizia emersa ieri sera e confermata nella giornata odierna dalle maggiori testate e dal’avvocato dell’attaccante argentino. Quest’ultimo ha specificato che non ci sia alcun tipo di interesse economico, ma che Maurito voglia solo essere reintegrato in squadra; il risarcimento, ha sottolineato l’avvocato, è una conseguenza naturale dell’azione legale.

inter
Mauro Icardi sul piede di partenza dall’Inter (Credits: Marco Luzzani – Inter/Inter via Getty Images)

Questo, ovviamente, a meno che il centravanti nerazzurro non venga ceduto in questi ultimi giorni di calciomercato. Monaco, Napoli, Roma: tutte destinazioni sgradite da Icardi, che guarda al suo futuro solo a tinte bianconere, o, da separato in casa, nerazzurre. Recente è la notizia di un offerta dell’Atletico Madrid di prestito con diritto di riscatto a 70 milioni: l’Inter sembra non fare una piega, ma tutto è nelle mani dell’ex capitano.

Politano sul piede di partenza

Sul fronte mercato, e in particolare alla voce cessioni, l’ultimo esubero, Icardi a parte, rimasto in nerazzurro è Matteo Politano. L’azzurro, con l’arrivo di Sanchez, sembra essere stato completamente tagliato fuori dal progetto. Alla finestra c’è la Fiorentina, vicina ad acquistare l’ex Sassuolo per una somma tra i 30 e i 35 milioni di euro. Marotta, vicino a chiudere, ha nel frattempo bloccato un altro attaccante, Ante Rebic, dell’Eintracht Francoforte, pronto a vestire la casacca nerazzurra.

inter
Gli occhi dell’Inter su Ante Rebic (Credits: FC Inter 1908)

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DI FRANCESCO RICAPITO

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -