Iraq: attentato contro militari italiani, cinque feriti, tre gravi

Stamattina in Iraq un ordigno è esploso durante una fase di addestramento assieme a dei militari iracheni, fortunatamente nessuno dei militari è in pericolo di vita

Lo Stato Maggiore della Difesa riferisce di un attentato contro cinque militari italiani in Iraq. Stamattina un led, un ordigno esplosivo rudimentale è brillato quando passava un team misto di Forze Speciali. I militari stavano svolgendo il “mentoring and training”( attività di addestramento) a delle forze irachene da molti anni impegnate al contrasto dell’Isis.

Al momento dell’esplosione subito sono state ravvisate le condizioni dei feriti, di cui tre molto gravi. I militari sono stati trasportati con degli elicotteri americani in coalizione con le forze italiane ed irachene in un ospedale “Role 3” dove stanno ricevendo le cure. Nonostante le condizioni di gravità, i militari non sono in pericolo di vita.

L’intervento del Ministro della Difesa Guerini

Il ministro della difesa Guerini è stato subito messo al corrente dell’accaduto, l’attentato gli è stato comunicato dal capo di Stato maggiore della Difesa, il generale Enzo Vecciarelli il quale segue l’evolversi della situazione. Guerini sta informando Mattarella e Conte con “attenzione e preoccupazione” sugli sviluppi.

Il ministro alla Difesa, in queste ore di preoccupazione esprime la sua più profonda vicinanza alle famiglie e ai colleghi coinvolti nell’attentato. Fortunatamente nessuno dei militari è in pericolo di vita, tutto ciò detto dai medici che li hanno in cura. Anche l’ambasciatore italiano a Baghdad Pasquino, ha confermato queste affermazioni.

Metropolitan Magazine Italia

Seguici su FB