Esteri

Israele: eletto l’undicesimo Presidente, è Isaac Herzog

Adv

Isaac Herzog, 60 anni, è l’undicesimo Presidente di Israele. La Knesset, il Parlamento israeliano, ha deliberato la sua vittoria contro l’avversaria Miriam Peretz già in prima votazione, garantendogli un distacco di ben 61 voti (87 preferenze contro le 26 della sfidante). Sebbene gli astenuti durante la votazione siano stati 7, la maggioranza avuta da Herzog è stata una delle più notevolifinora.

Herzog prende quindi il posto di Reuven Rivlin che, comunque, resterà in carica fino al 9 luglio. Una vittoria, quella di Herzog, data per scontata negli ultimi giorni, ma che nessun partito della Knesset aveva appoggiato esplicitamente. Le sue prime parole da nuovo Premier: «Sarò il presidente di tutti. Darò ascolto a qualsiasi posizione e a qualsiasi persona». Ma chi è il neoeletto Primo ministro israeliano?

Isaac Herzog

Il benestante avvocato di Tel Aviv è attuale Presidente della Sochnut (Agenzia ebraica per Israele, organizzazione sionista). Herzog si candidò già a primo ministro alle politiche del 2015 con l’Unione Sionista, in alleanza con Tzipi Livni, diventando leader dell’opposizione. Il neoeletto presidente può vantare origini di primo piano: è infatti figlio di Chaim Herzog, sesto presidente di Israele tra il 1983 ed il 1993, suo nonno Yitzhak HaLevi Herzog il rabbino capo d’Irlanda, mentre suo zio Abba Eban è stato il ministro degli Esteri di Golda Meir. È nipote del primo rabbino capo ashkenazita di Israele, Isaac Herzog, di cui prende il nome. Suo fratello Michael è un generale di brigata dell’Idf in pensione. Sua zia Suzy era la moglie dell’ex ministro degli Esteri Abba Eban. Benché Herzog abbia rivestito più volte l’incarico di ministro non ha mai guidato dicasteri di primo piano. L’avvocato a capo di uno dei migliori studi di Israele è anche ex ufficiale dell’intelligence. Uomo pacato, ha comunque accusato Netanyahu di aver trascinato il Paese «in uno stato d’isteria» isolandolo.

Le reazioni alla vittoria di Herzog

Nonostante i dissapori trascorsi, Benjamin Netanyahu si è congratulato con il neoeletto presidente. «Mi congratulo con Isaac Herzog per la sua elezione a presidente e gli auguro un grande successo a nome dei cittadini di Israele», ha detto Netanyahu. «Ringrazio Miriam Peretz per la sua candidatura e sono certo che continuerà a contribuire alla società israeliana come ha fatto per tutta la vita», ha aggiunto il premier israeliano. La stessa Miriam Peretz, candidata outsider che ha perso la corsa alla presidenza di Israele, ha augurato buona fortuna a Isaac Herzog, dicendo che chi ha votato per lui ha fatto «una scelta onorevole». Dicendo di pregare per la sua buona riuscita alla guida di Israele, Peretz ha affermato che «il suo successo è il mio successo e il successo di tutto il mio Paese». L’attuale presidente Reuven Rivlin ha detto di essere “orgoglioso di passare il testimone” a Isaac Herzog. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiesto ad Herzog: “Ogni sforzo per la soluzione a due Stati” auspicando che “possa essere profuso ogni sforzo per la ripresa del processo di pace in Medio Oriente per giungere ad una soluzione a due Stati giusta e negoziata direttamente tra le parti”. “I nostri Paesi sono uniti da un’antica e sincera amicizia”, recita ancora la missiva.

di Serena Reda

Adv
Adv

Serena Reda

Praticante avvocato e blogger.
Adv
Back to top button