Formula E

Jamie Reigle vuole nuove nazioni per gli ePrix della Formula E

Dopo il grande successo ottenuto in numerosi Paesi, il CEO Jamie Reigle sta pensando di disputare ePrix della Formula E in nuove nazioni in futuro. Si passa dal Giappone all’India passando per nuove gare nelle grandi potenze mondiale come Cina e Stati Uniti.

Jamie Reigle: “Guardo ai mercati su cui abbiamo bisogno di avere un impatto”

La Formula E è un campionato in continua crescita e con il passare degli anni sempre più Paesi si sono fatti avanti per disputare ePrix del campionato elettrico. Il CEO Jamie Reigle sta pensando in futuro di disputare gare in nazioni dove non si è ancora mai corso oppure di ritornare in alcuni Paesi dopo molti anni. I primi Paesi nella lista di Reigle sono Giappone e Cina, ma un’altra idea del CEO della Formula E è quella di svolgere anche un ePrix in California. Quest’ultima rafforzerebbe la presenza negli Stati Uniti, perché l’ePrix californiano si andrebbe ad affiancare a quello di New York.

Jamie Reigle Formula E
La Cina ha disputato ePrix nel 2014-15 a Pechino e nel 2019 a Sanya – Photo Credit: fiaformulae.com

“Guardo ai mercati su cui abbiamo bisogno di avere un impatto. In nessun ordine particolare, ma il Giappone è su questa lista. Così come su questa lista c’è la Cina, con una delle sue metropoli. Un’altra idea è la costa ovest degli Stati Uniti. Quando parliamo con i principali costruttori, tutti vendono tantissime auto in California. Dunque, sarebbe bello poter fare una gara lì”. – Jamie Reigle

Jamie Reigle sogna l’ePrix di Formula E in India

Il CEO della Formula E inoltre sogna di disputare un ePrix di Formula E in India. A sostenere quest’evento c’è anche il team principal di Mahindra Racing, Dilbagh Gill, il quale aveva invitato nel suo Paese proprio Jamie Reigle, ma il viaggio è stato cancellato a causa del Covid.

Jamie Reigle Formula E
Il CEO della Formula E Jamie Reigle – Photo Credit: fiaformulae.com

“Più penso all’India e più mi eccita. Se si guarda a quel mercato, ha una popolazione giovane e una visione internazionalista. Si parla la lingua inglese, inoltre ci darebbe l’opportunità di saltare una generazione in termini di mobilità elettrica e di mostrare il futuro. Non sto dicendo nulla di controverso, nel senso che è risaputo che quelle città sono molto popolate e c’è molto inquinamento. Le auto elettriche quindi potrebbero davvero cambiare la qualità della vita in quel mercato. Ci sono delle sfide, ma sono davvero concentrato su questo e ho parlato molto con i ragazzi della Mahindra per vedere se possiamo accelerare i piani per una gara in India”. – Jamie Reigle

Arriva la rivista di Motorsport Metropolitan

Il primo numero della nostra rivista (gratuita!) targata Motorsport Metropolitan è disponibile sulla piattaforma Issuu. Scaricatela per leggere tutti i nostri contenuti esclusivi!

SEGUICI SU:

? INSTAGRAM: https://www.instagram.com/motors.mmi/
? YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCigTTOEc6pPf3YtJMj9ensw
TWITTER: https://twitter.com/Motorsport_MM
? SPOTIFY: https://open.spotify.com/show/4r2r46o8ZTBOnjzPG7Hihw
? PAGINA FACEBOOK: https://www.facebook.com/motors.mmi/
✍️ GRUPPO FACEBOOK:https://www.facebook.com/groups/763761317760397
? NEWS MOTORI: https://metropolitanmagazine.it/category/motori-sport/

Simone Cervelli

Adv
Adv

Simone Cervelli

Sin da bambino grande appassionato delle due e delle quattro ruote. Seguo con molto piacere anche il mondo del calcio e del wrestling. Mi occupo di SBK e Formula E.
Adv
Back to top button