Calcio

Jankto: “A 14 anni facevo l’artista di strada, poi…”

Jakub Jankto, centrocampista ceco in forza alla Sampdoria, è protagonista di un’ottima annata sotto la guida di Ranieri. Con 4 gol e 3 assist, l’ex Udinese sta disputando una delle migliori stagioni della sua carriera. In un’interessante intervista al quotidiano Tuttosport, Jankto ha parlato della sua adolescenza e delle sue esperienze prima di diventare un calciatore professionista. L’attuale centrocampista blucerchiato ha raccontato le avventure vissute tra le strade di Praga qualche anno fa. Ecco cosa ha rivelato del suo passato.

Jankto e la sua adolescenza

In un’intervista a Tuttosport, il centrocampista della Sampdoria ha raccontato del suo passato tra le strade di Praga, quando da adolescente si divertiva a fare graffiti con i suoi amici. Ai microfoni del quotidiano ha parlato della sua vita a 14 anni e delle sue avventure:

Sin da bambino ho sempre preso carta e penna per disegnare. A 14 anni facevo i graffiti, ero un ragazzino un po’ ribelle. Io e alcuni amici andavamo in giro a disegnare sui muri di Praga. Facevamo gli artisti di strada. Ma poi un giorno ho beccato degli schiaffi dalla polizia, dai miei genitori, dai miei allenatori.”

Credits foto

Back to top button