Cultura

Joker vs Joker: Heath Ledger o Joaquin Phoenix?

Prendendo in considerazione le strabilianti interpretazioni di Heath Ledger e Joaquin Phoenix, un’analisi a 360 gradi sul personaggio di Joker.

Abbiamo fatto di tutto per seppellirlo nell’assoluto silenzio degli antri più remoti della nostra mente, ma alla fine quel fastidiosissimo dubbio continua imperterrito ad assediare le nostre meningi: Heath Ledger o Joaquin Phoenix? Ovvio, spontaneo e perfettamente giustificabile porsi un simile amletico quesito, ma allo stesso tempo terribilmente sbagliato. I Joker interpretati dai due straordinari attori, infatti, sono a tutti gli effetti due individui diametralmente opposti. Due facce di una stessa medaglia, che possono appartenersi soltanto nella loro profonda diversità. Ma analizziamo entrambi più da vicino.

Joker vs Joker - Heath Ledger vs Joaquin Phoenix
Joker – Heath Ledger vs Joaquin Phoenix (fonte: metro.co.uk)

Joker di Heath Ledger

Ne “Il Cavaliere Oscuro” di Nolan Joker è un criminale già cotto e mangiato, tanto per rendere l’idea. È il villain probabilmente più complesso e multiforme che esista. Sadico, misterioso, manipolatore, sofisticato, sicuro di sé e dei propri obiettivi, che fa di una folle perfidia e di una sottile arguzia le sue armi migliori per manovrare il prossimo e raggiungere così il suo unico scopo: vedere il mondo intero in fiamme. Eppure non è solo questo.

Joker - Heath Ledger
Joker interpretato da Heath Ledger (fonte: cineblog.it)

“Ti sembro davvero il tipo da fare piani? Lo sai cosa sono? Sono Un cane che insegue le macchine, non saprei che farmene se le prendessi. Ecco io agisco e basta!”. Le parole da lui stesso pronunciate per descriversi sono probabilmente le migliori per renderci conto di chi realmente abbiamo davanti. Un cane rabbioso allo stato brado, affamato di anarchia, che non intende fermarsi finché il caos non avrà diffuso il suo primordiale veleno tra le strade, mietendo vittime. Un caos di cui lui stesso è parte integrante (“Sono un agente del caos”), non sottostando né a quelle regole, né a quei principi, né a quei dettami che la società vuole da sempre imporre su chiunque per esercitare il suo maniacale controllo.

Joker - Heath Ledger
Joker interpretato da Heath Ledger (fonte: cinema.everyeye.it)

È un mastino diabolico e calcolatore, che non risponde a nessuno, se non a se stesso e alle proprie pulsioni. Imprevedibile, psicotico, spietato, ma anche dotato di un acume tagliente, capace addirittura di trasformare dei poveri innocenti in carnefici senza scrupoli. Un perverso burattinaio che vuole danzare sulle ceneri dell’umanità, dopo averla rovesciata a suo piacimento, secondo i cardini di quella che è la sua destabilizzante filosofia contro l’ordine universale delle cose. Un vero e proprio Jolly nella manica, o meglio un Joker, nel senso letterale del termine, che ha tutte i mezzi necessari per sconvolgere le carte in tavola, grazie alla sua dote più sviluppata: l’irrazionalità.

Joker di Joaquin Phoenix

Nel film di Todd Philips Joker non è propriamente ancora Joker. Arriva ad esserlo soltanto nel finale, dopo un lungo e tormentato processo di mutazione, che lo porta infine a palesare la sua autentica natura. Questa volta non c’è il classico ‘cattivo’ da fumetto sullo schermo, ma una persona normale (o quasi). Una persona che lo spettatore può comprendere, compatire, fino addirittura identificarsi con lui.

Joker - Joaquin Phoenix
Joker interpretato da Joaquin Phoenix (fonte: nosbastidores.com.br)

Per quasi tutta la storia, infatti, abbiamo davanti un semplice essere umano, prigioniero da una parte di un corpo scarnificato fino all’osso, di una magrezza e un lividore sconcertanti, dall’altra di una vita decisamente dura e travagliata. Una madre inferma da accudire dopo il lavoro; un passato spaventoso, culla di una tremenda verità che è rimasta nascosta per troppo tempo tra le pieghe della dimenticanza. Una malattia mentale, sopita dai farmaci, ma ancora pulsante, con cui dover fare i conti tutti i santi giorni, soprattutto a causa di quella risata nervosa che gli esplode involontariamente in bocca durante i momenti di tensione. Una risata stridula, incontrollabile e agghiacciante, che è sintomo inconscio della sua rabbia repressa e del suo sconfinato dolore.

Joker - Joaquin Phoenix
Joker interpretato da Joaquin Phoenix (fonte: movieweb.com)

Il sudiciume e la putredine che sovrabbondano gli angoli delle vie che percorre quotidianamente sono il riflesso del marciume che non solo lo contamina dall’esterno, ma del quale da sempre cova il germe dentro il suo animo straziato. Un alienato, incessantemente consumato da un logorante disagio interiore, che tuttavia trova la forza di andare avanti grazie ad un piccolo sogno nel cassetto: diventare un comico professionista per far ridere la gente.

Joker - Joaquin Phoenix
Joker interpretato da Joaquin Phoenix (fonte: rollingstone.it)

Ma che cosa può accadere quando l’unico appiglio che lo tiene ancorato ad una parvenza di normalità sfuma improvvisamente? È in questo modo che chi non ha più niente da perdere inizia a diventare davvero pericoloso, specialmente quando si tratta di un uomo introverso, sofferente, depresso, che fino in quel momento è stato calpestato da tutti coloro che si sono sentiti in diritto di farlo. E così il suo desiderio di essere accettato per quello che è in qualche modo si avvera, anzi si amplifica notevolmente. Decide infatti di lasciarsi inondare dal caldo fluido della sua schizofrenia dilagante e di dare libero sfogo ai suoi impulsi più macabri, creando inconsapevolmente una sorta di setta di fidi seguaci, formata da reietti come lui, determinati a sovvertire il corso degli eventi.

Joker - Joaquin Phoenix
Joker interpretato da Joaquin Phoenix (fonte: LaScimmiaPensa.com)

Quello che porta in viso non è trucco da clown. Non è una maschera che cela le sue sembianze, ma i colori della sua reale indole che è appena risorta. Persino quella scala che ogni giorno ha salito con fatica, perché appesantito dal macigno della menzogna, avendo finto di essere quello che non è mai stato, adesso diviene un palcoscenico di istinti selvaggi su cui ballare con leggerezza, mentre la sua metamorfosi è finalmente compiuta.

Joker - Joaquin Phoenix
Joker interpretato da Joaquin Phoenix (fonte: cinematographe.it)

Il bruco Arthur Fleck è ora la farfalla Joker. Non più perennemente masticato e risputato dalla comunità in cui vive, ma libero di volare su di essa e al contempo di ghermirla nella sua letale morsa di vendetta. Da emarginato sociale, costantemente molestato dalla impietosa indifferenza dei più forti, a nuovo Messia dei più deboli, il passo, come abbiamo visto, è davvero breve… basta solo una piccola spinta.

Tartaglione Marco

LEGGI TUTTI I MIEI ARTICOLI

Back to top button