Cultura

Il Doodle di Google per Julius Lothar Meyer

Oggi, 19 agosto, Google dedica il Doodle e a Julius Lothar Meyer, chimico, è noto per aver elaborato in via indipendente da Dmitrij Mendeleev la tavola periodica degli elementi

Julius Lothar Meyer era un chimico, nato 190 anni fa, precisamente oggi, e che Google omaggia con un doodle che ben richiama, in stile lavagna e gessetto, l’idea di un ricercatore universitario caparbio e brillante, diviso tra studio e insegnamento, tra speculazione teorica e verifica sperimentale.

E, quasi ironicamente, Julius Lothar Meyer fu per Dmitrij Ivanovič Mendeleev quello che potremmo definire una “verifica teorica” della celeberrima tavola periodica degli elementi introdotta nella sua versione completa (molto simile a quella che usiamo ancora oggi) proprio dal chimico russo. E lo fu perchè Julius Lothar Meyer arrivò ad elaborare una tavola degli elementi pressoché identica a quella dell’omologo russo, ma con un procedimento del tutto indipendente. Come dire, due cammini diversi per arrivare alla medesima meta.

Julius si laureò in medicina a Zurigo, Svizzera, quindi studiò ed insegnò in diverse università tedesche. Nel 1864 pubblicò una prima versione della tavola periodica, contenente 28 elementi classificati per la prima volta in 6 famiglie secondo la valenza. Mendeleev pubblicò nel 1869 la sua tavola periodica di tutti gli elementi allora conosciuti (e predisse numerosi nuovi elementi a completamento della tavola, più alcuni pesi atomici corretti). Lavorando del tutto indipendentemente, come dicevamo, pochi mesi dopo, Julius Lothar Meyer pubblicò una versione riveduta ed ampliata della sua versione della tavola del 1864, praticamente identica a quella pubblicata da Mendeleev, e dimostrò la periodicità degli elementi in funzione del peso atomico. Molti chimici erano dubbiosi circa la legge della periodicità di Mendeleev, ma il lavoro di Meyer fornì un supporto significativo, in modo particolare quando vennero scoperti i nuovi elementi ipotizzati dai due chimici.


Back to top button