Cinema

“Jurassic World”: il DisneyWorld del giurassico

Nuovo parco, nuova vita, nuove attrazioni. Con il quarto capitolo, il Jurassic Park muta anche nel nome, con un “Jurassic World” che sembra richiamare un grande parco universalmente noto come DisneyWorld. É sicuramente un modo per iniziare un nuovo percorso per il franchise, pur mantenendo una continuità con l’opera di Crichton/Spielberg che l’ha inaugurato, in una nuova avventura epica altamente attenta e innovativa. Il sogno dell’ormai defunto magnate John Hammond è finalmente diventato realtà: Jurassic World, costruito sui resti del primo Jurassic Park, è il parco divertimenti a tema dinosauri che ospita dal 2005 decine di specie dei rettili più famosi della storia, dai Velociraptor al temibile T-Rex. Steven Spielberg si fa da parte, restando alla produzione e lasciando la regia a Colin Trevorrow, trovando in Chris Pratt un carismatico protagonista, nella veste di addestratore di Velociraptor.

Bentornati al parco

"Jurassi World" - bentornati al parco - © tutti i diritti riservati
Jurassi World” – bentornati al parco – © tutti i diritti riservati

Sono passati più di vent’anni da quando Steven Spielberg ha riportato in vita i dinosauri. Non l’ha fatto materialmente con la clonazione ipotizzata nel libro di Michael Crichton, e successivamente nel suo “Jurassic Park” cinematografico, ma quasi altrettanto magicamente su grande schermo, grazie ai mirabili effetti speciali della Industrial Light and Magic. Dopo gli eventi di “Jurassic Park“, Isla Nublar dispone di un parco a tema di dinosauri completamente rifatto che attira milioni di turisti.

Passati alcuni anni dall’apertura il numero di turisti in visita comincia a calare. Per ravvivare l’interesse, la responsabile del parco Claire Dearing (Bryce Dallas Howard) e il genetista capo Henry Wu (BD Wong), decidono di creare un nuovo dinosauro usando tecniche di ingegneria genetica combinando il DNA di diverse specie, e di chiamarlo Indominus Rex ma poco prima dell’inaugurazione il dinosauro Rex riesce a fuggire dal suo paddock isolato e inizia a scatenare il caos. In “Jurassic World“, viene inoltre introdotto il primo dinosauro geneticamente modificato, o meglio la prima razza totalmente creata in laboratorio e non clonata da specie realmente esistite: il Mosasauro, rettile marino, un mosasauro appunto, e non è quindi un dinosauro in senso stretto. É però un essere preistorico e per questo ha perfettamente senso la sua inclusione in un parco che riporta in vita tali esseri.

Trailer

Lo show del pasto

Il suo inserimento nel quarto capitolo acquisisce maggior importanza proprio perché si tratta del primo rettile marino della saga ed è protagonista in “Jurassic World” di un’attrazione tutta sua: lo show del pasto, durante la quale i visitatori del parco possono vederlo mentre si ciba di grandi squali bianchi. L’importanza di questa razza nel nuovo film viene enfatizzata anche dalla sua partecipazione al plot, con il ruolo fondamentale che gli viene affidato nella battaglia finale contro l’Indominus Rex.

"Jurassic World": il mosasauro mangia lo squalo - gif: web
Jurassic World“: il mosasauro mangia lo squalo – gif: web

Jurassic World“: 5 curiosità

  • La statua di John Hammond. Nel film, c’è una statua del personaggio John Hammond, l’eccentrico miliardario con il pallino per i dinosauri e proprietario della InGen. Si tratta di un esplicito omaggio a Sir Richard Attenborough, scomparso dell’agosto 2014 e apparso in “Jurassic Park” (1993) e ne “Il mondo perduto: Jurassic Park” (1997).
  • L’idea della girosfera. La girosfera, novità assoluta del film, è nata dall’ingegno di Steven Spielberg, con l’intenzione di creare un modo per le persone di avere un contatto ravvicinato e unico con gli animali, dove sono state realizzate anche le scene in cui i due ragazzi si muovono con la girosfera.
  • Il cameo di Jimmy Fallon. L’attore comico e presentatore televisivo statunitense, Jimmy Fallon, compare in un simpatico cameo, nel ruolo di una sorta di guida che da istruzioni sulla sicurezza.
  • Il 4° film di maggiore incasso della storia del cinema “Jurassic World” ha incassato, globalmente, 1.670.400.637, piazzandosi così al quarto posto tra i film di maggiore incasso della storia del cinema, diventando il quarto film a raggiungere questo traguardo dopo “Avatar“, “Titanic” e “Star Wars: Il risveglio della forza“.
  • Il provino dei due ragazzi: Ty Simpkins (Gray Mitchell) e Nick Robinson (Zach Mitchell) consisteva nella lettura di un pezzo della sceneggiatura e, ad un certo punto, il regista gli ha chiesto di buttarsi a terra fingendo e urlare, fingendo di stare per essere mangiati da un dinosauro.
Ty Simpkins (Gray Mitchell) e Nick Robinson (Zach Mitchell) in "Jurassic World" - gif: web
Ty Simpkins (Gray Mitchell) e Nick Robinson (Zach Mitchell) in “Jurassic World” – gif: web

Segui Metropolitan Cinema, per rimanere sempre aggiornato su tutto ciò che riguarda la Settima Arte e tutta la redazione del Metropolitan Magazine. Ci trovi su Facebook e Instagram!

Giuliana Aglio

Adv

Related Articles

Back to top button