Calcio

Juventus, Allegri ritorna sulla panchina dei bianconeri: manca solo l’ufficialità

Adv
Adv

Poco più di due anni di lontananza per riscoprirsi, nuovamente, follemente innamorati. La Juventus e Massimiliano Allegri tornano a celebrare il secondo matrimonio della loro vita con l’obiettivo di riportare il club bianconero in vetta alla classifica di Serie A. Andrea Agnelli, quindi, silura Andrea Pirlo e riabbraccia il tecnico mandato via per inseguire “il bel gioco“.

Juventus, Allegri torna dopo due anni in casa bianconera

L’avventura di Andrea Pirlo sulla panchina dei piemontesi finisce dopo un anno di permanenza impreziosito da due coppe ed una qualificazione alla Champions League conquistata negli ultimi novanta minuti di gioco della Serie A. Andrea Agnelli, numero un della Juventus, si è deciso a riportare a Torino Massimiliano Allegri nelle ultime ore, nel tentativo (portato a termine) di anticipare la concorrenza di Inter, Real Madrid e Tottenham. Al tecnico livornese, adesso, viene affidato il compito di far rinascere un club che nell’ultimo anno ha arrancato per tutte la stagione.

Le vittorie del nuovo (vecchio) tecnico della Juve

Massimiliano Allegri riprende in mano la sua carriera dal punto in cui si era interrotta circa due anni fa: dalla panchina della Juventus. Il mister toscano, nei suoi anni juventini, si è imposto come allenatore di caratura internazionale vincendo cinque scudetti, quattro Coppe Italia e due Supercoppe italiane dal 2014 al 2019. In Europa, invece, tante recriminazioni per due finali di Champions League disputate e mai vinte. Si è seduto sulla panchina bianconera 271 volte incassando 191 vittorie, 43 pareggi e 37 sconfitte. Ci sarà tempo per tornare a vivere il sogno di una finale europea: il primo obiettivo, concreto, sarà quello di tornare in vetta al campionato di Serie A.

Seguici su Metropolitan Magazine

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button