CalcioSport

Juventus, ci pensa Mandzukic: 1-0 alla Roma

La Juventus batte di misura la Roma all’Allianz Stadium grazie alla rete di Mario Mandzukic, l’uomo dei goal alle big. I bianconeri rispondono al Napoli e volano a quota 49, i giallorossi restano al palo dei 24 punti: sono quattro le lunghezze dal quarto posto che significa Champions League. 

Gioca meglio la Juventus e vince meritatamente contro la Roma che solo a fine match impensierisce la retroguardia di Allegri. Poco, troppo poco per i giallorossi che raramente portano pericoli dalle parte di Szczesny, ex di serata. Grande partita di Manolas che annulla quasi completamente Ronaldo: ci pensa Mandzukic a risolvere la contesa con un perentorio stacco di testa su Santon

PRECEDENTI E STATISTICHE:
Juventus 
Roma hanno abituato qualsiasi spettatore, imparziale o meno, ad assistere a match vibranti, rudi e tecnici. Le sfide tra le due compagini risulta uno dei grandi classici della nostra Serie A. Nelle ultime sette gare, la Juventus ha raccolto sei vittorie ed un pareggio. Lo Stadium è un tabù invalicabile per i giallorossi: da quando è stato edificato, la Roma ha sempre collezionato sconfitte. Negli ultimi incontri, infatti, i bianconeri hanno trionfato cinque volte su cinque contro i capitolini.

Nel capoluogo piemontese, la Juventus ha colto nel 1931/32 la vittoria più rotonda nei precedenti contro i romani: 7-1 il finale. In casa, la “Vecchia Signora” ha lasciato soltanto le briciole alla Roma: in 86 incontri, gli attuali campioni d’Italia hanno vinto in 57 occasioni, pareggiato 21 volte mentre hanno alzato bandiera bianca soltanto in 8 circostanze. Anche le reti segnate pendono clamorosamente dalla parte della società guidata da Agnelli: 168 contro 60. La situazione romanista, invece, migliora leggermente se si conteggiano tutte le sfide contro la Juventus: in 172 incontri, i giallorossi hanno colto i tre punti 39 volte, pareggiato in 51 occasioni alzando bandiera in 82 episodi. Sono 266 i goal juventini contro i 180 romanisti. 

Juventus, ci pensa Mandzukic: 1-0 alla Roma
Scontro Totti-Bonucci nel Juventus-Roma terminato 3-2 tra mille polemiche (Foto dal web)

IL TABELLINO:

JUVENTUS (4-3-1-2): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Bentancur, Pjanic, Matuidi; Dybala; Mandzukic, Ronaldo. Allenatore: Allegri.

ROMA (3-4-2-1): Olsen; Fazio, Manolas, Kolarov; Florenzi, N’Zonzi, Cristante, Santon; Zaniolo, Under; Schick. Allenatore: Di Francesco.

MARCATORI: 35′ Mandzukic.

TERNA ARBITRALE: Massa (arbitro); Tegoni-Vuoto (assistenti); Maresca (IV uomo); Giacomelli (Var); Lo Cicero (Avar). 

Juventus, ci pensa Mandzukic: 1-0 alla Roma
L’Allianz Stadium di Torino (Credit: Intermedia Channel)

CRONACA DEL MATCH:
Il match promette bene dalle prime battute: al 2′ la punizione di Dybala trova Mandzukic sul secondo palo, il croato rimette al centro ma è bravissimo Manolas a chiudere. La risposta degli ospiti si sintetizza con il tentativo dalla distanza di N’Zonzi, sfera lontanissima dai pali difesi da Szczesny. La gara è vibrante e dopo otto minuti la Juventus sfiora il vantaggio: la conclusione dalla distanza di De Sciglio diventa un assist per Alex Sandro, il brasiliano a tu per tu con Olsen non riesce a trovare la via della rete. È ancora il terzino carioca a rendersi pericoloso al 17′ con un bel sinistro dalla distanza, l’estremo difensore svedese si rifugia in angolo. Risposta immediata dei giallorossi con Schick che controlla bene ma conclude debolmente dal limite dell’area di rigore, tutto semplice per l’ex portiere giallorosso. Azione manovrata della Juventus al 32′ che porta al tiro il solito Sandro, palla ampiamente sul fondo. Un minuto dopo, Olsen si prende la scena: percussione centrale di Bentancur che offre la sfera a Ronaldo, il portoghese tenta la soluzione a giro ma l’ex Copenaghen intercetta. È il preludio al vantaggio juventino: al 35′ Zaniolo perde una palla sanguinosa, il cross subitaneo di De Sciglio trova l’incornata perentoria di Mandzukic che anticipa Santon e beffa Olsen. La Roma perde qualche certezza ed i bianconeri tiranneggiano il match. L’ultimo brivido della prima frazione di gara è di marca piemontese: azione personale di Ronaldo al 41′, il lusitano porta palla, entra in area di rigore e scarica verso la porta dei capitolini, conclusione sbilenca. 

Juventus, ci pensa Mandzukic: 1-0 alla Roma
L’autore del vantaggio juventino (Credit: Tuttosport)

Il primo sussulto della ripresa viene provocato dalla percussione di Zaniolo che, al momento della stoccata, viene chiuso dall’attento Chiellini. I padroni di casa addormentano il match ma, al momento opportuno, si rendono pericolosi: al 55′ il traversone di Sandro viene girato di testa da Ronaldo, pallone alto sopra la traversa. Al 58′ Fazio svetta di testa sugli sviluppi di calcio d’angolo, tentativo debole e centrale. Tra il 59′ ed il 61′ va in scena il duello tra Ronado e Olsen: prima lo svedese disinnesca un tentativo di testa del portoghese, poi è bravissimo a respingere il tap-in dell’ex Real Madrid da zero metri. Nell’ultimo quarto d’ora d’incontro la Roma si produce nel suo massimo sforzo di pervenire al pareggio ma la difesa dell Juventus è granitica e respinge senza troppi affanni le sortite offensive della banda Di Francesco. Al 89′ giallorossi vicini al pareggio: punizione di Perotti calamitata di testa da Cristante, Sczcesny vola e blocca la sfera. I campioni d’Italia sembrano soffrire ma si rivelano cinici: al 91′ segna Douglas Costa su assist di CR7 ma l’arbitro, dopo aver consultato il VAR, annulla per fallo precedente su Zaniolo. È l’ultima emozione della partita: la Juventus batte di misura la Roma grazie alla rete di Mandzukic

ANDREA MARI

LEGGI TUTTI GLI ARTICOLI DELL’AUTORE

Pagina Facebook dell’autore

Account Twitter autore

Pagina Facebook Metropolitan Magazine Italia

Account Twitter ufficiale Metropolitan Magazine Italia

Back to top button