Formula 1

Kimi Raikkonen si scioglie un po’: “Vettel e Giovinazzi i compagni migliori”

Adv
Adv

Meno iceman del solito il buon Kimi Raikkonen. L’ex pilota di Formula Uno, ritiratosi nell’ultimo capitolo del Mondiale 2021 archiviato a dicembre, si è dilungato sui compagni di scuderia avuti nella sua carriera. Durante la chiacchierata, il finlandese ha elevato Sebastian Vettel e Antonio Giovinazzi come i migliori che abbia mai avuto durante la sua carriera. Tanti aneddoti, soprattutto sul tedesco avuto in Ferrari.

Le parole di Kimi Raikkonen

Ecco cosa ha detto l’ex pilota di Formula Uno al podcast Beyond The Grid:

Stiamo parlando di un grande uomo. Abbiamo sempre avuto un buon rapporto, e lui aveva un modo molto particolare di lavorare. Non è che lavorasse più degli altri, e non è una questione di lavorare duramente o no. E poi cosa vuol dire lavorare duramente? Io facevo il mio lavoro, e quando ne ero contento me ne andavo. La gente crede che se uno si ferma tanto ai box, allora lavora molto. Ognuno ha il suo metodo, e Seb non era così. Vettel crede di aver fallito in Ferrari? Corriamo per vincere, e se non vinciamo è un po’ un fallimento, soprattutto quando sei in un team che vuole primeggiare. Ma non lo intendo in senso negativo. Ci possono essere infinite ragioni che spiegano dei risultati. Ai tempi della Ferrari io e Seb eravamo molto vicini e dunque abbiamo potuto passare del tempo insieme al di fuori della gare. Ma devo dire che anche con Giovinazzi ho avuto un ottimo rapporto: siamo stati per tre anni compagni di squadra in Alfa Romeo, in più lui era in Ferrari quando c’ero io, e dunque ci conoscevamo già. Lui e Vettel sono stati i compagni di squadra più vicini a me nella mia carriera“.

Seguici su Metropolitan Magazine

(Credit foto – SkySportF1 pagina Facebook)

Adv
Adv

Related Articles

Back to top button