La tempesta Ciara arriva in Italia: tutte le previsioni

La tempesta Ciara, dopo aver flagellato l’Europa centro-occidentale, arriva in Italia. Allerta in Sardegna e nelle regioni centrali.

La tempesta Ciara, che nell’ultimo fine settimana ha flagellato l’Europa centro-occidentale, arriva in Italia. Le località maggiormente colpite saranno le regioni del centro Italia, Sardegna, Marche, Abruzzo e Molise. Mari mossi il Tirreno centrale con mari mossi e il Mare di Sardegna.

La tempesta sull’Europa occidentale

La tempesta Ciara, chiamata Sabine in Germania, ha provocato numerosi disagi nell’Europa occidentale. Nella giornata di ieri sono stati interrotti i traghetti nel canale della Manica, ripresi nella mattina di oggi.

In Francia l’allerta meteo ha posto in allerta arancione 42 dipartimenti, oltre a lasciare senza corrente elettrica 130mila abitazioni. Sui monti Vosgi, nell’Europa centro-occidentale, sono state registrate raffiche di vento di oltre 160 km/h. In Corsica è stata lanciata l’allerta meteo per la notte tra lunedì e martedì, con raffiche di vento attese a circa 200 km/h. All’aeroporto di Parigi Charles De Gaulle sono stati annullati una cinquantina di voli.

Situazione analoga anche in Germania; tra Colonia e Düsseldorf sono stati annullati 150 voli. Il maltempo ha causato diversi feriti, di cui tre in gravi condizioni. Il treno ad alta velocità Berlino-Amsterdam ha dovuto sospendere le corse per via di un albero caduto sui binari.

Nel Regno Unito, la tempesta Ciara ha fatto registrare venti fino a 150 km/h. Anche nelle isole britanniche si sono registrate circa 72mila abitazioni rimaste senza corrente elettrica.

Massima allerta anche in Belgio e in Olanda, con l’aeroporto di Amsterdam che ha annullato 240 voli.

Il meteo previsto per la settimana in Italia

Meteo minaccioso anche nel nord Italia. Nella giornata di oggi si registrano cielo molto nuvoloso con piogge, rovesci sull’Appennino emiliano e sul Levante ligure. Neve sulle Alpi a partire dagli 800-1000 metri di altezza. Per martedì sono previste nevicate oltre i 1.200-1.500 metri.

Per il resto della settimana tempo sostanzialmente stabile con possibili deboli piogge locali, fino a martedì, giorno in cui è previsto l’arrivo di una nuova perturbazione che porterà rovesci e temporali anche sulle regioni tirreniche, con e nevicate lungo le Alpi e sulle aree appenniniche centromeridionali. Previsto maltempo in estensione al Sud durante la giornata.

SEGUICI SU
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM
REDAZIONE ATTUALITA’

© RIPRODUZIONE RISERVATA