Anche la Lazio si mette in fila per Rodrigo De Paul. Potrebbe essere lui uno dei grandi acquisti della sessione estiva di calciomercato. Visto che, con ogni probabilità, la Lazio giocherà la Champions League l’anno prossimo, avrà bisogno di titolari e ricambi di spessore. L’argentino tuttavia, ha tante pretendenti e di sicuro Pozzo non farà sconti a nessun acquirente.

De Paul (Credit: Getty Images)
De Paul (Credit: Getty Images)

Trattativa De Paul-Lazio, la situazione

L’interesse della Lazio per De Paul è noto da tempo, ma tra i biancocelesti e l’argentino ci sono tanti fattori imprevedibili. Secondo quanto riportato da tuttosport, oltre alla formazione capitolina sarebbero pronte a dare battaglia per il giocatore anche l’Inter e la Fiorentina. Ovviamente a Firenze il centrocampista avrebbe l’opportunità di giocare titolare, mentre a Roma e Milano potrebbe calcare i prestigiosi campi della Champions League.

Sicuramente Lotito discuterà animatamente con Pozzo per il prezzo del cartellino. Per il momento si è parlato di una cifra intorno ai 40 milioni, ben oltre lo standard capitolino degli ultimi anni. Bisogna però sottolineare che se la Lazio vorrà competere ad alti livelli su tutti i fronti, la dirigenza sarà costretta ad intervenire pesantemente sul mercato, impiegando più fondi rispetto al passato.

Capitolo cessioni, Lombardi verso la Sampdoria?

Una novità arriva dalla parte dedicata alle cessioni. Sempre secondo quanto riportato da Tuttosport, la Sampdoria sarebbe vicina all’acquisto di Cristiano Lombardi. Il classe ’96 dopo la stagione, ancora in corso, disputata con la maglia della Salernitana, potrebbe dunque trasferirsi a Genova. In questo caso dovrebbe trattarsi di un acquisto a titolo definitivo.

Quest’anno l‘esterno ha collezionato 19 presenze in campionato, finora, realizzando 3 reti e confezionando 4 assist per i compagni. Abbastanza duttile nel ruolo, con i granata infatti ha giocato soprattutto come centrocampista di destra, in 16 occasioni, ma anche in posizione più avanzata ovvero come ala, in 3 occasioni.

Seguici su Metropolitan Magazine

© RIPRODUZIONE RISERVATA