CalcioSport

Genoa che impresa: Lazio battuta 1-2!

Adv

Il turno 23 del campionato di Serie A si conclude con la sfida del Lunedì sera (20.45) tra Lazio e Genoa. Entrambe le squadre possono approfittare dei passi falsi delle rivali per continuare a perseguire i loro obbiettivi. La squadra di Inzaghi ha la possibilità di staccare ulteriormente l’Inter di Spalletti (stoppata in casa dal Crotone per 1-1), così da diventare la terza forza del nostro campionato. Il Genoa invece ha la possibilità di superare Chievo e Sassuolo, sfruttando le loro sconfitte. Si affrontano quindi due squadre in un buon stato di forma. Questo, insieme al tasso tecnico che posseggono entrambe le squadre, darà vita a un match interessante e movimentato.

STATISTICHENonostante la sconfitta contro il Milan in campionato (2-1) e il pareggio (0-0) in coppa Italia sempre contro la squadra rossonera, la Lazio vive un ottimo periodo di forma. Tutti i giocatori sono in fiducia e non mostrano segni di cedimento o stanchezza. A valorizzarli è stato sicuramente il lavoro di Inzaghi che ha plasmato una squadra che gioca un calcio molto tecnico e rapido. I risultati si sono visti fin da subito. La crescita costante mostra come questa squadra non presenti limiti. I 57 gol fatti e i 27 subiti mostrano come la Lazio abbia un’identità di gioco ben precisa. Una grande crescita è avvenuta anche nel Genoa. I rossoblu sono stati rianimati dalla cura Ballardini. Nonostante le due sconfitte subite da Juventus (1-0) e Udinese (0-1), il Genoa ha saputo tenere bene il campo proponendosi spesso in avanti. La fiducia che ha dato il nuovo allenatore ai rossoblu è stata importante. I numeri infatti mostrano una grande crescita della squadra allenata da Ballardini. I 16 gol realizzati e i 24 subiti evidenziano il lavoro del nuovo staff e una grande voglia di riscatto da parte dei giocatori.

FORMAZIONE LAZIO 3-5-1-1: Inzaghi schiera Strakosha in porta, in difesa Caceres, de Vrij e Radu, a centrocampo Marusic, Parolo, Lucas Leiva, Murgia e Lukaku, avanti a loro gioca Luis Albeto, mentre Immobile è l’unico attaccante.

FORMAZIONE GENOA 3-5-2: Ballardini risponde con Perin tra i pali, in difesa Zukanovic, Rossettini e Biraschi, a centrocampo giocano Laxalt, Bertolacci, Rigoni, Hiljemark e Pedro Pereira, mentre i due attaccanti sono Galabinov e Pandev

CRONACAL’arbitro, Fabio Maresca, dà il via alla partita. La Lazio fa la partita ma il Genoa è ben compatto in difesa. La prima occasione del match capita sui piedi di Pandev, che calcia al volo ma il tiro è debole e facilmente bloccato da Strakosha al 7’. A Pandev risponde Luis Alberto, che calcia al volo anche lui ma il pallone termina alto al 9’. Insiste la Lazio. Parolo si inserisce bene e colpisce di testa un pallone messo in mezzo da Lukaku che termina out all’11’. Partita intensa. La squadra di Inzaghi prova a scardinare la difesa dei rossoblu, che però non concede spazi. Partita molto bloccata. I biancocelesti alzano il pressing. Ci prova Hiljemark a impensierire Strakosha con un destro a giro poco preciso al 23’. Tira Murgia dalla distanza ma Perin blocca al 30’. Azione rocambolesca che porta Hiljemark solo contro il portiere biancoceleste ma bloccata da de Vrij al 33’. Ci prova Luis Alberto dalla lunga distanza con un bel destro che esce di poco al 37’. Bella ripartenza del Genoa con Pandev che innesca Laxalt che calcia in porta trovando Strakosha pronto a bloccare al 40’. Ancora Luis Alberto dalla distanza ma Perin blocca al 41’. Il primo tempo termina 0-0. Pressione subito alta della Lazio che pare essere più determinata del primo tempo. Genoa schiacciato nella propria area di rigore. Lucas Leiva calcia in porta dal limite dell’area e Biraschi lo devia in calcio d’angolo al 52’. Il Genoa passa in vantaggio al 55’ con il gol di Pandev, che spiazza Strakosha dopo una chiusura sbagliata di de Vrij, 0-1. Le squadre si allungano e ne beneficia lo spettacolo. La Lazio spinge al massimo alla ricerca del pareggio. Parolo pareggia il risultato al 59’ deviando il cross di Caceres in rete, 1-1. Dopo il gol subito il Genoa si richiude nella propria area di rigore sempre pronto a ripartire. Entra Medeiros ed esce Rigoni al 65’. Tanti errori in questa fase di gara. Entra Felipe Anaderson per Marusic e Nani per Murgia al 70’. Squadre che sembrano stanche. Ci prova Luis Alberto ma il suo tiro è deviato in angolo al 74’. Luis Alberto calcia ancora al volo questa volta da posizione defilata e costringe alla presa in due tempi di Perin al 78’. Viene annullato dal VAR il gol di Laxalt per fallo di mano all’83’. Entra Patric al posto di Lukaku per la Lazio e Lazovic al posto di Pedro Pereira per il Genoa. Super parata di Perin su un bel tiro in diagonale di Immobile all’85’. Esce Pandev ed entra Bessa all’87’. Decisi quattro minuti di recupero. Questa volta il gol di Laxalt è valido. Il giocatore rossoblu anticipa di testa Patric e batte Strakosha al 90’+2, 1-2. Rossettini viene ammonito al 90’+3 La partita termina 1-2.

di Luigi Giannelli

https://metropolitanmagazine.it/wp-admin/post.php?post=82799&action=edit

Adv
Adv
Adv
Back to top button