Basket

LBA Preview: in programma il derby di Bologna e Milano-Venezia

LBA Serie A: nona giornata ricca di big match e, allo stesso tempo, di gare condizionate dalle numerose assenze. Si inizia alle 16 con Milano-Venezia, per poi passare alle 17 alla gara tra le deluse Cantù e Virtus Roma. Primo derby di Bologna a porte chiuse, con palla a due fissata per le 18. Trento-Varese(ore 19), Brindisi alla ricerca dell’ottava consecutiva contro Brescia. Chiude Pesaro-Reggio Emilia alle 20.45.

Milano-Venezia “monca”, derby di Bologna inedito

La nona giornata di LBA si apre con una classica, decisamente influenzata dall’emergenza Coronavirus. Infatti, l’Umana Reyer Venezia si presenterà al Forum con una spedizione di 7 giocatori. Tra questi i giovani Casarin (17 anni) e Possamai (19 anni). I veneti dovranno fare a meno non solo dei positivi ai tamponi, ma anche degli infortunati Watt e Mazzola. L’Ax Armani Exchange Milano proviene bensì dal successo risicato sullo Zalgiris Kaunas in Eurolega. Ettore Messina dovrà ancora fare a meno di Gigi Datome, comunque figurante in panchina. Fino a questo momento le scarpette rosse sono ancora imbattute in campionato (8/8) e si presentano alla sfida delle 16 da più che favoriti.

Seconda trasferta consecutiva per la Virtus Roma di Piero Bucchi, in un match (palla a due alle 17) tra due squadrate appaiate a quota 4 punti. I giallorossi provengono da due k.o. consecutivi contro Venezia e Varese e, in attesa della risoluzione della situazione Dario Hunt, molto probabilmente dovranno fare a meno di Gerald Robinson.

Recuperati invece Cervi e Farley. Non se la passa meglio Cantù, incappata in 3 sconfitte in fila dopo il mese di stop dovuto ai rinvii legati alla pandemia. Dubbi sulla presenza di Smith, mentre è sicura l’assenza di Leunen. Alle 18 spazio invece al derby di Basket City numero 109, ma il primo della storia a porte chiuse. La Fortitudo Bologna si presenta alla stracittadina rimaneggiata per via delle assenze di Happ, Aradori e Fantinelli. La Effe ha finora raccolto soltanto una vittoria e un successo potrebbe coincidere con la svolta della stagione degli uomini Sacchetti. Sarà probabilmente l’ultima gara a Bologna di Marco Cusin. Momento differente per la Virtus: in quarta posizione e reduce dalla vittoria in EuroCup con il Lietkabelis. Roster al completo per Djordjevic che dovrà soltanto fare a meno di Nikolic

LBA: continuerà la marcia di Brindisi?

Il match delle 19 vede invece di fronte la Dolomiti Energia Trento e l’Openjobmetis Varese. Gli ospiti non sono mai tornati dal Trentino vittoriosi e cercheranno di dare continuità al successo ottenuto su Roma lo scorso weekend. Out ancora De Vico e Ferrero, mentre ritorna in gruppo Denzel Andersson. Trento dovrà fare a meno di Luke May ed è in dubbio JaCorey Williams. 300^ per Dada Pascolo in bianco-nero. Alle 19.30 l’Happy Casa Brindisi ospita una Germani Basket Brescia in difficoltà con un piede e mezzo fuori dall’EuroCup. Soltanto due vittorie in campionato per gli uomini di Esposito, impaziente di tornare sul mercato.

Brindisi è alla ricerca dell’ottavo successo consecutivo e molto probabilmente giocherà con un Willis in più. La squadra di Vitucci è andata k.o. in BCL contro Burgos, ma pare perlopiù un passo falso dovuto alla stanchezza. Chiude il posticipo delle 20.45 tra la Carpegna Prosciutto Pesaro e l’Una Hotels Reggio Emilia. Un match anche questo segnato dalle assenze con i padroni di casa che, nonostante il recupero di Tyler Cain, si presenteranno in 6. La Reggiana torna sul parquet dopo quasi un mese ai box, per motivi legati al focolaio scoppiato all’interno della squadra di Martino. Rimangono out Blums e Cham.

Matteo Curreri

Seguici su:

Pagina Facebook

Metropolitan Basket

Per altri articoli sul basket clicca qui

Back to top button