Calcio

Rossettini, niente Coronavirus per il difensore del Lecce

Il ritorno in campo non è stato dei più esaltanti per il Lecce dopo quattro sconfitte consecutive. Oltre l’assenza di risultati positivi si temeva la positività al Covid-19 di Luca Rossettini. L’ex Chievo ha riportato uno stato febbrile in seguito alla sfida con la Juve che persiste nonostante la settimana passata. Fortunatamente il tutto non dovrebbe riportare al virus che ha scatenato la pandemia di questo 2020.

La febbre di Rossettini dovrebbe essere causata da un insetto

Da quanto riportato sul sito “calciolecce.it”, nel reparto malattie infettive del Vito Fazzi di Lecce sono stati fatti diversi accertamenti per scongiurare la possibilità del corona virus. A quanto si evince da questi test il tutto dovrebbe ricondurre ad una puntura di insetto. Si stanno facendo nuovi accertamenti per capire se lo stato di salute è dovuto dall’insetto o da un eventuale allergia del padovano.

Rossettini (Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)
(Photo by Maurizio Lagana/Getty Images)

Ritorno in campo

Non è ancora possibile definire quando sarà possibile rivedere in campo il numero tredici giallorosso. Ne dovremmo sapere di più a breve. Fatto sta che in un periodo di scarsi risultati per i ragazzi di mister Liverani, perdere un giocatore di esperienza come Rossettini non può certo far piacere all’allenatore romano. Serviranno tutte le forze possibili al club salentino per non rinunciare al sogno salvezza.

Adv
Adv
Adv
Back to top button