Finisce la stagione per Miguel Oliveira, operato alla spalla destra, ed inizia l’avventura in MotoGP per Iker Lecuona, chiamato a sostituirlo nel GP di Valencia.  

Lecuona sostituisce Oliveira – Miguel Oliveira conclude la prima stagione in MotoGP a 33 punti, forzato al ritiro anticipato per gravi problemi alla spalla destra. Il portoghese si era fatto male a Silverstone nell’incidente causato dall’ex compagno di squadra Johann Zarco, penalizzato in seguito per guida irresponsabile. Dopo aver proseguito la stagione con molto dolore, il colpo di grazia è arrivato nella turbolenta tappa australiana con il pilota KTM caduto a terra rovinosamente per il forte vento. Oliveira è stato così affidato alle cure del dottor Golser, specializzato nella cura dei legamenti, e gli accertamenti eseguiti hanno evidenziato lesioni tali da richiedere un tempestivo intervento chirurgico.

Intervento riuscito, Oliveira tornerà in sella a febbraio

“L’operazione è stata di gran lunga la scelta migliore e sappiamo che al massimo in due mesi sarà di nuovo in forma. Salterà Valencia, ma l’obiettivo è quello di rivederlo di nuovo al massimo per il primo test di Sepang. Vorrei ringraziarlo perché dall’incidente di Silverstone ha guidato con molto dolore e non si è mai arreso. La sua stagione da esordiente non è stata facile ma ha mostrato velocità ed impegno, quindi non vediamo l’ora di rivederlo in moto”. Hervé Poncharal

Lecuona sostituisce Oliveira – Il più giovane debuttante in MotoGP

Per l’ultima tappa valenciana, la moto di Oliveira verrà affidata al 19enne Iker Lecuona, pilota Moto2 dell’American Racing KTM, già sotto contratto col team Tech 3 per la stagione 2020. Lo spagnolo, convinto di salire in sella nei test ufficiali post gara, debutterà invece di fronte al pubblico di casa diventando il più giovane esordiente della classe regina. A sostituirlo nel team di Eitan Butbul sarà Sean Dylan Kelly, pilota del MotoAmerica Supersport.

lecuona sostituisce oliveira
Il 19enne non vede l’ora di gareggiare in MotoGP – Photo Credit: Twitter @LecuonaIker

“Avere quest’opportunità per il Gran Premio di casa mi riempie di orgoglio. Dobbiamo goderci questa bellissima esperienza ma soprattutto imparare il più possibile per il futuro. Tutto ciò non sarebbe stato possibile senza l’aiuto di Hervé Poncharal, Eitan Butbul e dell’American Racing Team che mi ha aiutato a crescere come pilota e come persona. Voglio augurare un pronto recupero ad Oliveira. A Valencia farò del mio meglio, come sempre”. Iker Lecuona

SEGUICI SU:

© RIPRODUZIONE RISERVATA