Cultura

Léon Foucault interpreta il movimento di rotazione

Léon Foucault nasceva oggi 18 settembre nel 1819. Famoso fisico francese, è ricordato soprattutto per aver interpretato il movimento di rotazione del piano di oscillazione di un pendolo, utile a dimostrare l’effettività della rotazione terrestre.

In tanti avevano tentato di dimostrare attraverso il metodo scientifico, quindi con esperimenti pratici, la rotazione terrestre senza però raggiungere risultati soddisfacenti. Che la Terra girasse ne erano convinti in molti, da tempo la teoria Copernicana aveva soppiantato tutte le altre che volevano la Terra fissa e immobile nello spazio.

Il Pendolo di Léon Foucault

Precedentemente testato nella cantina di casa sua, l’esperimento del pendolo avvenne pubblicamente nel Pantheon di Parigi nel 1851. Apparentemente è un esperimento molto semplice nella sua genialità.

Léon Foucault
Léon Foucault, esperimento del Pendolo
photocredit:web

Tutto ciò che fede Léon Foucault fu di legare un peso (la leggenda dice che fosse una palla di cannone) ad una corda di quasi 70 metri posta all’estremità più alta del Pantheon. Egli fece oscillare il pendolo sfruttando il principio di inerzia, senza quindi aggiungere o imprimere alcuna forza secondaria al movimento.

Rispettando il principio di inerzia il piano di oscillazione rimane invariato, ma a causa della rotazione terrestre si notò una variazione del movimento.

Ma non era il pendolo a modificare la sua traiettoria.

A dimostrazione di tale cambiamento fu aggiunta una polvere al pendolo che al suo passaggio tracciava una linea.

Léon Foucault
Léon Foucault
photocredit:web

Ciò che ne risultò fu il disegno di una stella (vedi video https://www.youtube.com/watch?v=VPxu1zANe0c).

Tale esperimento, secondo i fisici, raggiunge risultati ottimali ai Poli, i quali, coincidendo con l’asse di rotazione terrestre, effettuano una rotazione in un giorno siderale. Più ci si avvicina all’Equatore, più la rotazione rallenta.

Ma il pendolo non è l’unica cosa per cui Léon Foucault è ricordato: inventò il giroscopio e intraprese alcuni esperimenti sulla velocità della luce.

a cura di Claudia Cangianiello

Back to top button