Cultura

Liliana Segre chiama Chiara Ferragni al Memoriale della Shoah

Adv

Liliana Segre, la senatrice a vita, in visita ieri al Binario 21 della Stazione Centrale di Milano, da dove partivano i vagoni blindati carichi di ebrei diretti ad Auschwitz-Birkenau, ha manifestato l’intenzione di incontrare Chiara Ferragni, la famosa influencer e moglie di Fedez, e fare con lei una visita guidata del Memoriale.

L’appello di Liliana Segre a Chiara Ferragni

Liliana Segre, intervistata da Repubblica, durante la sua visita di ieri al Binario 21 della Stazione Centrale di Milano, da dove partivano i vagoni blindati carichi di ebrei diretti ad Auschwitz-Birkenau ha detto:

“Mi piacerebbe molto incontrare Chiara Ferragni e invitarla a visitare con me il Memoriale della Shoah di Milano

La Segre, che da anni racconta la Shoah ai ragazzi delle scuole italiane, sa bene quale sia il potere di una persona cosi influente come Chiara Ferragni:

“La conosco, so che vive a Milano e so quello che fa. Ho visto che si è impegnata col marito su diversi temi di importanza sociale, è sicuramente una donna attenta anche a argomenti diversi da quelli che riguardano il suo lavoro legato alla moda. Quindi, perché no? Sarebbe interessante conoscerla e poter venire magari assieme qui, davanti a questa grande scritta ‘Indifferenza’ che io ho voluto fosse messa all’ingresso del Memoriale proprio perché è questo oggi il problema da risolvere

Il fatto che i ragazzi conoscano poco questo luogo e le storie che vi sono custodite, è il mio cruccio. Questo mi addolora, quando mi tocca ricordare che cosa ho vissuto io e cosa hanno vissuto milioni di ebrei, condannati per la sola colpa di esser nati. Se i giovani non arrivano, è stato tutto inutile. Se Chiara Ferragni venisse qui con me, molti adolescenti si interesserebbero a questo argomento e verrebbero qui a vedere quel che è successo a me e a tanti altri, fra cui i tanti che non sono mai tornati dal viaggio verso l’orrore”.

Matteo Salvatore

Related Articles

Back to top button