Londra, italiano arrestato dall’unità antiterrorismo all’aeroporto di Stansted

Domenica 30 agosto l’unità antiterrorismo dell’aeroporto di Stansted a Londra ha arrestato un italiano e un kuwaitiano che provenivano da un volo di rientro da Vienna. I due, da quanto si apprende, erano stati segnalati già a bordo come una “potenziale minaccia per la sicurezza”. A lanciare l’allarme è stato il pilota con l’aiuto del personale di bordo.

Londra, italiano arrestato all’aeroporto di Stansted

L’allarme è scattato a bordo dell’aereo Ryanair proveniente da Vienna. Un italiano di 48 anni e un kuwaitiano di 34 sono stati arrestati all’aeroporto di Stansted di Londra dall’unità antiterrorismo. Da quanto riporta il Guardian, infatti, i due sono stati fermati intorno dopo le ore 19 di domenica 20 agosto 2020. Una segnalazione del pilota – che aveva trovato oggetti sospetti nella toilette dell’aereo – ha dato il via a un inseguimento dell’aereo da parte di un caccia Typhoon della Raf. I due uomini costituivano – secondo il pilota – “una possibile minaccia per la sicurezza”.

In linea con le procedure – avrebbe spiegato un portavoce della compagnia aerea – il capitano ha informato le autorità del Regno Unito ed ha proseguito il volo verso Londra Stansted, dove il velivolo è atterrato normalmente e si è fermato in un’area isolata dove i passeggeri sono scesi in sicurezza“.

Sono in corso le indagini per capire quale possibile minaccia possano costituire i due uomini che sono stati ascoltati dalla Polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA