7 C
Roma
Aprile 21, 2021, mercoledì

Lotteria degli scontrini: 11 Marzo prima estrazione

- Advertisement -

Oltre 4 milioni di persone hanno richiesto il codice necessario per la partecipazione alla lotteria degli scontrini, mentre il numero di transazioni valide per la prima estrazione mensile «è pari a 16.958.486». Sono i dati illustrati dal sottosegretario all’Economia, Maria Cecilia Guerra. La prima estrazione mensile, fissata per giovedì 11 marzo e relativa agli scontrini emessi dall’1 al 28 febbraio vede in in palio 10 premi da 100 mila euro per chi compra, e altrettanti premi da 20 mila euro per chi vende.

Cos’ è e come funziona la lotteria degli scontrini

La Lotteria degli scontrini è una lotteria gratuita dello Stato collegata agli acquisti effettuati senza contanti, quelli cioè fatti con strumenti di pagamento elettronici. Per partecipare occorre avere il “codice lotteria”, un codice a barre e alfanumerico che si ottiene sull’apposita piattaforma online: www.lotteriadegliscontrini.gov.it. Per partecipare basta esibire il proprio codice all’esercente al momento dell’acquisto. Lo scontrino elettronico verrà inviato telematicamente dall’esercente e produrrà un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1.000 biglietti. Successivamente all’estrazione dei biglietti vincenti, l’Agenzia delle dogane e dei monopoli risalirà dal codice lotteria associato al biglietto estratto al codice fiscale dell’acquirente e alla partita Iva dell’esercente.

Ottenere il codice della lotteria è molto semplice. Dopo essersi collegati al portale del governo, sopra citato, basta cliccare su “partecipa ora”. Nella schermata si dovrà inserire il proprio codice fiscale e generare immediatamente il relativo “codice lotteria”. Non serve nessun altro documento e nessun tipo di registrazione. A questo punto, in possesso del codice, è bene salvarlo sul proprio smartphone per poterlo facilmente mostrare all’esercente al momento di ogni acquisto cashless. Cosa fare in caso si smarrimento codice? Basta tornare sul portale e generare un nuovo codice lotteria associato al proprio codice fiscale.

La lotteria è aperta a tutte le persone fisiche, maggiorenni e residenti in Italia, che acquistano fisicamente beni o servizi da esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi. Chi partecipa deve essere fuori “dall’esercizio di un’attività d’impresa, arte o professione”, quindi l’acquisto è per uso del tutto personale.

Spese ammesse ed escluse per la lotteria

Vengono ritenuti validi per la lotteria gli scontrini d’acquisto di beni e servizi per importi pari o superiori a 1 euro. Sono validi soltanto quelli fatti con strumenti di pagamento elettronici (carte di credito, bancomat, eccetera). Esclusi quindi dalla lotteria gli acquisti effettuati in contanti e gli scontrini corrispondenti ad acquisti fatti online. Sono esclusi anche i ticket restaurant, così come i pagamenti misti ,ovvero una parte in contante e una parte con moneta elettronica. Esclusi anche gli acquisti che prevedono di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali come nel caso dei medicinali.

La lotteria per i commercianti come funziona

A loro spetterà ovviamente di verificare che il registratore di cassa telematico sia adeguato per acquisire il codice lotteria. Così da poter trasmettere i dati e che sia dotato di un tasto che specifichi che il pagamento è avvenuto con modalità tracciabile.

Quali sono i premi e cosa fare in caso di vittoria

Le estrazioni premiano sia il vincente che il commerciante. La vincita è pagata direttamente dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli accreditandola su bonifico bancario o con assegno circolare non trasferibile. Da giugno si aggiungeranno le estrazioni settimanali. A inizio del prossimo anno si terrà la prima estrazione annuale. Che premierà uno degli acquisti effettuati dal 1° febbraio al 31 dicembre 2021 assegnando 5 milioni di euro a un acquirente e 1 milione di euro a un esercente. 

I premi dunque sono i seguenti. Ogni mese: 10 premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e 10 premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente. Annuale: 1 premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente. I premi devono essere reclamati entro 90 giorni dalla ricezione della comunicazione di vincita. In caso contrario, concorreranno alla formazione di eventuali altri premi da distribuire in occasione del concorso annuale.

 I vincitori della Lotteria sono informati immediatamente tramite sms, e-mail o instant messaging. In ogni caso, chi vince riceve anche una comunicazione formale che può avvenire in due modi:
1) tramite una Pec (Posta elettronica certificata) inviata all’indirizzo che il consumatore ha indicato sul Portale Lotteria;
2) tramite una raccomandata con ricevuta di ritorno che viene recapitata all’ultimo domicilio fiscale conosciuto dall’Agenzia.

Il negoziante che risulta vincitore della lotteria “zero contanti” riceve una comunicazione dall’Agenzia delle dogane e dei monopoli, che lo individua sulla base del numero di partita Iva memorizzato nella banca dati del Sistema Lotteria.

Alessia Scrima

© RIPRODUZIONE RISERVATA

- Advertisement -
- Advertisement -

Continua a leggere

- Advertisement -

Ultime News

- Advertisement -