Calcio

Luca Pellegrini, altro anno di prestito al Cagliari?

Time is (quasi) over. La pazienza delle società sta arrivando al limite. I continui battibecchi tra Governo e i piani alti dell’azienda calcio non promettono nulla di buono. Ancora non si ha una data di possibile ripartenza e questo, di certo, non tranquillizza gli addetti ai lavori. Le dirigenze hanno troppi pensieri per la testa. Da quelli di “normale” amministrazione a quelli che non ti fanno dormire la notte. Un nuovo fischio d’inizio del campionato vorrebbe dire mantenere un livello di controllo maniacale. Cosa dispendiosissima per le società, sia sul piano economico che delle energie. Chi è quel pazzo che vorrebbe prendersi una responsabilità del genere? Il Cagliari, in tutto questo caos, cerca comunque di non rimanere indietro. Studia alcune idee sul mercato. Sarà una sessione da spending review. Dunque, meglio affidarsi a chi già c’è e si conosce. Un nome? Luca Pellegrini.

Cagliari, vicino accordo per gli stipendi

La Serie A combatte contro la crisi. All’inizio sono mancate le entrate ai botteghini, poi come un domino si sono aggiunti altri fattori come, per esempio, il mancato apporto dei diritti tv. Nelle casse dei club, dunque, non entra ormai quasi niente. La cosa più logica è quella di agire dall’interno. In pole position ci sono gli stipendi. I primi segnali sono, però, arrivati da chi non fa più parte dell’organico rossoblu, ma ancora presenta il proprio nome su libro paga. Stiamo parlando di Rolando Maran. L’allenatore trentino, esonerato il 3 marzo, ha deciso di decurtarsi lo stipendio di Aprile. Così come i suoi stretti collaboratori.

Poi, lo sforzo è toccato alle “scrivanie” più in vista del club. Dal Direttore Sportivo Marcello Carli ad Andrea Cossu. Fino ad arrivare ai dirigenti e ai tecnici del Settore Giovanile. Un gesto di grande solidarietà, in un momento così complicato per alcuni dipendenti del club. Infatti, secondo Tuttomercato.web, la società è stata costretta a metterli in cassa integrazione. Ok, ma i giocatori? Al momento ci sono opinioni discordanti all’interno del gruppo. C’è un accordo verbale per la rinuncia alla mensilità di Aprile, ma deve ancora arrivare la firma. Mentre è stata già sedata, letteralmente, sul nascere la questione relativa a Walter Zenga. Il tecnico, come riporta CagliariNews.24, aveva già messo in preventivo un’eventualità simile. Inserendo, così, una clausola nel contratto.

Luca Pellegrini, un altro anno in rossoblu?

In un clima così fare mercato non è certo una passeggiata. Soprattutto quando non si sa quanti giocatori avrai in rosa. Il 30 giugno rischiano di lasciare la Sardegna pedine di un certo valore. Da chi va in scadenza a chi è in prestito e, dunque, deve fare marcia indietro verso il club proprietario del cartellino. C’è bisogno, quindi, di chiarezza in vista di un possibile ritorno in campo. Sperando, così, di trovare un accordo ai fini di adeguare i contratti all’eventuale finale di stagione. E in più c’è da stabilire quando verrà aperta la finestra delle trattative. Secondo la Gazzetta dello Sport, la Fifa avrebbe abbozzato una proposta di finestra extra-large da luglio fino a fine gennaio. Non sembra, però, avere ottenuto pareri favorevoli.

Come detto i rossoblu rischiano di perdere pezzi pregiati. Tra loro c’è Luca Pellegrini. Acquistato dalla Juventus la scorsa estate dalla Roma e spedito in prestito al Cagliari per completare il percorso di maturazione. Secondo La Nuova Sardegna, il d.s. Carli avrebbe proposto a Fabio Paratici, responsabile del mercato dei bianconeri, di rinnovare il prestito per un altro anno. Cosa tra l’altro non impossibile, visto che a Torino troverebbe poco spazio. Per la sua crescita sarebbe la situazione ideale. Potrebbe continuare a giocare con continuità prima di inserirsi in un palcoscenico come quello dell’Allianz Stadium. Godrebbe anche della fiducia dell’allenatore, Walter Zenga, estimatore del terzino classe ’99.

Seguici su:

Pagina Facebook

Metropolitan Calcio

Per altri articoli sul calcio clicca qui

Adv

Related Articles

Back to top button