Moda

Luka Sabbat: chi è il nuovo Fashion Idol della Gen Z?

GLI INIZI DI LUKA

Era il 2012 quando su Instagram appariva la foto di un bimbo riccioluto così descritta: “Non riesco a trovare una bella foto di me stesso, quindi immagino che la prima foto sarà del mio fratellino”. A postare su l’allora giovanissimo social network era un quattordicenne Luka Sabbat. Modello, influencer e, di recente, anche attore, per sua stessa ammissione Sabbat iniziò ad usare la piattaforma fotografica quasi per gioco, sicuramente senza immaginare che ad oggi quello stesso account @lukasabbat sarebbe stato seguito da più di due milioni e mezzo di fedeli fans. Ciò che era cominciato come un modo per condividere foto con gli amici è diventato nel tempo il custode della maggior parte dei ricordi dell’influencer americano (classe 1997), inclusi i suoi primi passi nel mondo della moda e in quello cinematografico. Anche se, effettivamente, parlare di primi passi non sarebbe corretto, dato che Luka Sabbat nasce in una “fashion family”: il padre è un Fashion Designer, la madre era una Fashion Stylist (ora Chef) e la nonna lavorava come decoratrice d’interni. All’età di 3 anni, la sua famiglia si trasferisce a Parigi, dove Sabbat comincia a frequentare le sfilate di moda per via del lavoro dei suoi genitori. Di quegli anni l’influencer ricorda come a volte fossero le stesse modelle a fargli da baby-sitter nel backstage.

INSTAGRAM E IL SUCCESSO

Nonostante un futuro similmente già predestinato, Sabbat non amava l’ambiente e mai avrebbe pensato di entrare nel mondo della moda, evento di cui si stupisce lui stesso e che menziona con ironia. Dopo aver vissuto parte della sua vita tra Parigi e New York, Sabbat torna definitivamente nella Grande Mela per frequentare le scuole superiori, ed è in questo periodo che decide di aprire il suo account Instagram per raccontare le sue giornate nel vivace quartiere degli artisti, Soho, di cui era un assiduo frequentatore. All’epoca, era un modo per divertirsi ma anche per crearsi un’immagine e per ottenere ciò che voleva: la sua passione per il brand Supreme è palese nei suoi primi scatti, ed è proprio grazie alla costanza con cui si presentava sui social che cominciò ad ottenere le prime collaborazioni.

INTRAPRENDENZA CREATIVA

Oggi, Luka Sabbat può essere descritto in molti modi: influencer, fashion blogger, modello, stilista e digital editor. Non amando le etichette, probabilmente lui non si definirà mai in nessuno di questi modi, tuttavia c’è un titolo che sembra apprezzare: imprenditore creativo. Il Creative Entrepreneur è colui o colei che riesce a creare un business grazie alle sue capacità in ambito creativo e artistico. Solitamente si tratta di persone che si sono fatte da sole e che lavorano in proprio o come freelancer. Luka Sabbat è l’esempio perfetto dell’imprenditore creativo che nasce dai social e grazie ai social, come tanti altri prima di lui. Ma proprio perché oramai sono in tanti a definirsi influencer, bisogna capire cosa renda Luka Sabbat diverso dagli altri, cosa lo faccia emergere dalla massa. L’influencer americano ha dalla sua parte uno charme naturale, un modo di porsi e di mostrarsi che risulta del tutto privo di sforzi, anche se lontano dall’esserlo. Infatti, anche gli outfit che potrebbero sembrare più casual sono in realtà abbinamenti ben studiati. Sabbat ha una visione ben chiara di cosa vuole e di come valorizzarlo, sembra sempre trovarsi nel posto giusto, al momento giusto, con le persone giuste e indossando il capo del momento. Ecco quindi il segreto del suo successo: mostrare la vita che tutti vorrebbero avere e farlo sembrare facile e accessibile.

LUKA X MONINI

Uno dei vantaggi dei social network è proprio quello di riuscire a superare le invisibili barriere geografiche. La fama di Luka Sabbat ha da lungo tempo superato i confini americani, giungendo fino in Italia, dove l’influencer è diventato testimonial della nuova collezione di gioielli di Monini Gioielli noto brand italiano con sede a Siena. La linea di gioielli artigianali LUKA X MONINI ( https://moninigioielli.com/luka_per_monini/ ) prende ispirazione dalla scena rock ma anche dal mondo della moda, unendo queste due realtà grazie alla visione comune di Luka Sabbat e Gianni Monini. Alla base della collezione si trova il desiderio di esprimere se stessi, un ideale in cui sia Sabbat che Monini credono fortemente. Il risultato è una linea dal carattere fortemente personale, deciso e unico, dove l’argento trova un perfetto connubio con smeraldi, diamanti neri e altre pietre preziose, una metafora per il rapporto tra l’eleganza del Made In Italy e lo stile trasgressivo delle nuove generazioni.

Alessia Spensierato

Alessia Spensierato, Editore (Owner & Founder) della testata giornalistica di Metropolitan Magazine. La scrittura è la sua più grande passione, ha scritto il suo primo libro"Il silenzio in un caffè" pubblicato nel 2013 tra i top ten e-book dei più venduti nello stesso anno. Nel 2014 si cimenta nella scrittura del suo secondo "One Way", ex speaker radiofonica. Il mondo del Web l'ha sempre affascinata e oggi ha cercato di unire le sue più grandi passioni creando Metropolitan Magazine. Metropolitan Magazine oggi è una testata nota sia a Roma che in Italia. Non utilizza nessun aggettivo per definirsi, per lei esistono solo parole "nuove" che nessuno sa. "Il mondo è di chi lo disegna ogni giorno in modo diverso, a volte anche senza matite."
Back to top button