Lupi Santa Croce, una superconferma in A2

Foto dell'autore

Di Redazione Metropolitan

La squadra dei Lupi Santa Croce, dopo la stagione 2018/2019 in ottava posizione, ha terminato questa breve annata in sesta posizione. Il campionato, per i pisani, è iniziato e finito a mille, con alti e bassi nei mesi centrali.

Photo Credits: Official Lupi Santa Croce Facebook Account

Il Campionato dei Lupi Santa Croce

Il campionato comincia a ottobre con due vittorie per Kemas Lamipel Santa Croce: Materdomini Volley e VBC Mondovì entrambe 3-0. A novembre invece si alternano vittorie e sconfitte: i Lupi perdono contro Emma Villas Siena 3-1, vincono con Volley Tricolore 3-0, perdono nuovamente 3-1 contro Brescia e infine riescono a portare a casa un 3-0 contro Lagonegro. Nel mese di dicembre una sola vittoria contro Libertas Brianza.

Seguono quattro sconfitte consecutive: Olimpia Bergamo 3-0, Ortona 3-2, New Mater e Peimar Vbc Calci 3-1. Anche a gennaio tre sconfitte minano l’equilibrio della squadra: Materdomini Volley 3-1, VBC Mondovì 3-2 ed Emma Villas Siena 3-1. I Lupi però si rialzano nell’ultimo match del mese e vincono 3-1 contro Volley Tricolore. Nei mesi di febbraio e marzo ragazzi non sbagliano un colpo e vincono contro Brescia, Lagonegro, Libertas Brianza e Ortona (3-1; 3-0; 3-1; 3-1).

Photo Credits: Official Lupi Santa Croce Facebook Account

La rosa dei Lupi

2 Federico Bargi, 5 Matteo Mannucci, 6 Andrea Andreini,7 Williams Padura Diaz, 8 Leonardo di Marco, 9 Alessandro Acquarone, 10 Jacopo Larizza, 11 Damiano Catania, 13 Francesco Prosperi, 14 Alberto Marra, 16 Leonardo Colli, 17 Riccardo Mazzon, 18 Renato Russomanno

Photo Credits: Official Lupi Santa Croce Facebook Account

Ormai si pensa al 2020/2021

Dopo che la FIPAV ha deciso di sospendere e poi concludere i campionati per l’emergenza Coronavirus, coach Alessandro Pagliai ha espresso il suo pensiero a riguardo, in un’intervista sulla pagina officiale della squadra:

Speravamo che ci fosse lo spazio per poter riprendere in qualche maniera e finire il lavoro che stavamo facendo. È un peccato perché stavamo facendo un buon lavoro, eravamo riusciti ad amalgamare una squadra super giovane. Il team stava andando veramente bene. È chiaro che la priorità è quella di capire cosa verrà fuori, in previsione dell’anno prossimo; cosa la Lega deciderà in merito alla composizione della Serie A del prossimo anno. Dobbiamo farci trovare preparati e riorganizzarci al meglio per programmare la prossima stagione, una volta che sapremo i dettagli futuri. Quello che mi sento di dire, a nome mio, dello staff e della Società, è un grandissimo “grazie” ai ragazzi, che hanno dimostrato di avere un attaccamento, la voglia di lavorare e la serietà, che non è cosa scontata. Speriamo di averli ancora con noi in futuro.

Seguici anche sulla nostra pagina Facebook e sulla nostra pagina Twitter!