Lutto nel mondo dello spettacolo: morta la giovane conduttrice Nadia Toffa

leichic.it

E’ morta a soli 40 anni la giovane conduttrice Nadia Toffa, volto noto del celebre programma televisivo ” Le Iene”.

A dare il triste annuncio i colleghi che le sono sempre stati accanto nelle dura lotta contro un male che non le ha lasciato scampo.

“Qualcuno potrebbe erroneamente pensare che hai perso la tua battaglia, ma chi ha vissuto come te non perde mai”, questa la commovente dedica uscita subito dopo la triste notizia sui social.

Tutto è iniziato il 27 dicembre 2017, quando in seguito ad un malore, operata d’urgenza, le è stato diagnosticato un tumore.

Nadia sapeva bene fin dall’inizio che il percorso che aveva dinanzi era tutto in salita, ma non ha mai, neanche per un momento, perso il suo ottimismo.

Anzi, la sua malattia è diventato un baluardo per tutte le persone che come lei stavano affrontando quella terribile esperienza.

I cicli di chemio, la perdita dei capelli, sono sempre stati accompagnati da commenti sui social, e non sono mancate le critiche degli ” haters”.

La iena guerriera

velvetgossip.it

“La iena guerriera” così era stata soprannominata la giovane Nadia.

Nata a Brescia , classe 79′, dopo una brillante carriera universitaria in Lettere, appare per la prima volta sullo schermo grazie all’emittente televisiva locale Telesanterno.

Nel 2009 diventa un’inviata de” Le Iene” registrando da subito un grande successo per i numerosi servizi e le tematiche affrontate.

Le più note, sulle truffe ai danni del sistema sanitario e lo smaltimento dei rifiuti tossici in Campania.

Impegnata nella difesa dei diritti umani, Nadia Toffa era ambasciatrice di Oxfam , un’organizzazione non governativa, che per oltre 30 anni ha supportato e difeso le persone più povere del mondo.

Si è sempre battuta anche nella tutela degli immigrati, spesso insultata da chi invece la pensa diversamente.

Nel 2014 ha pubblicato un libro dal titolo ” Quando il gioco si fa duro“sul fenomeno dell’azzardopatia in Italia.

Oggi anche Matteo Salvini ha speso qualche parola in merito, “hai lottato come una leonessa, senza mai perdere il sorriso” https://www.nextquotidiano.it/sovranisti-odiavano-nadia-toffa/

“Le persone fragili non hanno nessuno che le difende, grazie alla popolarità ho dato voce a tutte quelle persone che lottano come me contro questa malattia, e che troppo spesso vengono criticate e giudicate da chi non capisce cosa si provi”.

Queste le parole di Nadia, che sicuramente lascerà un vuoto nel cuore di molti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA