Metropolitan Today

Machu Picchu, 24 luglio 1911: la scoperta del professor Bingham

Machu Picchu: fu Bingham, archeologo ed esploratore statunitense a riportare alla luce i resti dell’antica civiltà Inca, una delle sette meraviglie del mondo moderno. Ricordando la scoperta ed i fatti storici del giorno.

Machu Picchu, storia di una scoperta

E’ il 24 luglio 1911, Hiram Bingham è un professore della Yale University. Con il suo accampamento, si dirige alla volta di un affluente del Rio delle Amazzoni; l’obiettivo è esaminare alcuni ruderi alcuni metri a ridosso del fiume. Arrivato a destinazione lo pervade la meraviglia: dalla rigogliosa e fitta vegetazione occhieggia una città antica, disabitata e celata al mondo per almeno quattrocento anni. Quel giorno, si stava compiendo una delle più importanti scoperte archeologiche del secolo.

Machu Picchu - Photo Credits: siviaggia.it
Machu Picchu – Photo Credits: siviaggia.it

Le ipotesi su Machu Picchu del professor Bingham furono, essenzialmente, due: riteneva fosse il centro della società Inca; successivamente, pensò si trattasse della leggendaria ”città perduta” di Vilcabamba la Vieja. Qui, gli ultimi sovrani Inca misero in atto strategie contro i conquistadores spagnoli. Scoperte archeologiche successive, tuttavia, attestarono che l’ultimo rifugio inca fosse Espíritu Pampa, nel cuore della foresta. Pare infatti che la città scoperta, fu risparmiata dai conquistadores, inspiegabilmente.

Machu Picchu, l’opera di ingegneria inspiegabile

La città è divisa nella zona agricola e urbana: qui sorgono svariate costruzioni in pietra fra cui le rovine del pietra Tempio del Sole, del Tempio dell’Acqua, della Residenza Reale, del Palazzo della Principessa e l’Osservatorio Solare, un tempio astronomico in cui si calcolavano equinozi e solstizi. Colpisce la precisione delle costruzioni, il taglio delle pietre, gli incastri, l’architettura degna di un progetto ingegneristico ed architettonico impeccabile. Tuttavia, inspiegabile ancora oggi.

Fatti storici del giorno

24 luglio 1908: A Londra, Dorando Pietri arriva primo nella gara di maratona. Taglia il traguardo sorretto dai giudici, ed è squalificato. Entrerà nella storia per non avere vinto. Mentre, il 24 luglio 1923, Edoardo Agnelli è eletto presidente della Juventus segnando per sempre il legame della sua famiglia con questa squadra di calcio. Infine, il 24 luglio 1949, Fausto Coppi vince il Tour De France diventando il primo ciclista a fare l’accoppiata Giro d’Italia e Tour nello stesso anno.

Stella Grillo

Io sono ancora di quelli che credono, con Croce, che di un autore contano solo le opere. (Quando contano, naturalmente.) Perciò dati biografici non ne do, o li do falsi, o comunque cerco sempre di cambiarli da una volta all'altra. Mi chieda pure quello che vuol sapere e glielo dirò. Ma non le dirò mai la verità, di questo può star sicura. Italo Calvino
Back to top button