AttualitàCronaca

Maltempo: tre vittime tra Fiumicino, Arezzo e Alto Adige

La penisola italiana è colpita dal maltempo. A Fiumicino una donna è stata sbalzata via mentre guidava la sua auto. Ad arezzo un uomo è morto mentre attraversava un sottopasso. Un fulmine ha colpito un’atleta in Alto Adige. Danni e disservizi nella zona di Roma.

Il maltempo ha colpito l’Italia nelle giornate di ieri e oggi. Si registrano tre vittime e numerosi danni alle abitazioni ed alle infrastrutture.

La 27enne vittima della tromba d’aria a Fiumicino

Una violenta tromba d’aria ha colpito il litorale nord di Roma, precisamente tra le località di Fiumicino e Focene. Le folate di vento, di particolare forza e intensità, hanno provocato una vittima e numerosi danni alle infrastrutture cittadine.

A via Coccia di Morto, nel comune di Fiumicino, una Smart, con a bordo una giovane donna di 27 anni, è stata sbalzata sul guardrail ed è finita nel canale di bonifica oltre lo stesso, provocando la morte della conducente.
Le poche informazioni al riguardo tentano di ricostruire l’accaduto. Secondo quanto riporta Repubblica, la donna avrebbe tentato di ripararsi nel parcheggio di un distributore di benzina, ma una violenta raffica di vento avrebbe sbalzato via l’auto a decine di metri di distanza.

Maltempo
La tromba d’aria che ha colpito Fiumicino – Photo Credit: Mino Ippoliti

Sul posto si è presentato Esterino Montino, sindaco di Fiumicino, che ha dichiarato:

“Sembra un teatro di guerra. Appena giunto a Focene ho potuto incontrare i genitori della ragazza, comprensibilmente affranti dal dolore. A loro e a tutti quelli che la conoscevano va il mio più caloroso abbraccio e la mia più sincera vicinanza per la tragedia che li ha colpiti”.

Il violento evento atmosferico ha causato numerosi danni alle abitazioni situate tra via dei Polpi e via dei Nautilli, due delle quali con i tetti scoperchiati, ed ha distrutto un distributore di carburante e numerose auto.

Al momento la via che collega Fiumicino e Focene è stata inibita al passaggio. Sul posto, dove sono presenti numerosi detriti sparsi tra la vegetazione circostante la strada, sono al lavoro le forze dell’ordine, i vigili del fuoco e la protezione civile.

I danni causati dalla tromba d’aria a Fiumicino. – Credit. La Repubblica

I danni da maltempo a Roma

Il violento nubifragio non ha risparmiato la capitale: si contano oltre 150 interventi in giro per Roma, con il danneggiamento dell’asfalto, pali pericolanti e seminterrati allagati.

Inoltre, la fermata della Metro A della stazione Repubblica è chiusa, mentre ha da poco riaperto quella di Cipro. Numerose linee tram sono state interrotte e sostituite da bus.

Maltempo
Asfalto danneggiato a Roma – Photo Credit: La Repubblica

Il 72enne morto ad Arezzo

I danni da maltempo, però, non si sono registrati unicamente nel Lazio: nel comune di Arezzo, precisamente nella frazione di Olmo, questa mattina è stato ritrovato il corpo senza vita di un 72enne, Pergentino Tanganelli, disperso da ieri sera dopo che i familiari, non vedendolo rientrare a casa, avevano allertato le forze dell’ordine.

La sua auto è stata ritrovata nei pressi del sottopasso delle Ristradelle, completamente allagato, ma al suo interno non era presente il corpo dell’uomo. La salma è stata ritrovata alle 8:10 in un canale di scolo di una strada situata tra il campo sportivo di Olmo e la strada statale E45, non lontano dalla sua auto.

Maltempo
Il 72enne vittima ad Arezzo, Pergentino Tanganelli – Photo Credit: Il Corriere di Arezzo

Un fulmine colpisce una donna in Alto Adige

Un’altra vittima da maltempo si registra in Altoadige. Un’atleta norvegese di 45 anni, le cui generalità al momento non sono note, è stata colpita da un fulmine mentre stava partecipando alla Suedtirol Ultra Skyrace, gara di corsa montana di 121 chilometri con partenza ed arrivo a Bolzano. L’incidente è avvenuto alle 19:15 nei pressi del lago di San Pankrazio, sopra Campolasta, in val Sarentino, a circa 2.100 metri di quota.

La donna, soccorsa dagli alpini e dall’elisoccorso Pelikan 1, è deceduta durante la corsa in ospedale.

SEGUICI SU
FACEBOOK
TWITTER
INSTAGRAM

Back to top button